Comunità Sociale Cremasca – Bilancio/1: l’avanzo di esercizio è di oltre un milione di euro

Comunità sociale cremasca
Comunità Sociale Cremasca, ingresso alla sede

È di oltre un milione di euro l’avanzo di esercizio di Comunità Sociale Cremasca, come evidenzia il Consuntivo 2019.
Un Bilancio che attesta la bontà del lavoro svolto dall’azienda in questi anni e che si traduce, ancora, in servizi erogati ai Comuni Soci. Continua, infatti, l’incremento del volume di fondi assegnati e gestiti dall’azienda ma cresce significativamente il volume di competenze che Stato e Regione riconoscono all’ambito cremasco dove “Comunità Sociale Cremasca sta moltiplicando i suoi sforzi per svolgere il suo ruolo al meglio nella convinzione che questo si traduca in opportunità per i cittadini”, commenta la presidente Angela Maria Beretta.
Per tale ragione l’azienda ha avviato una serie di attività che riguardano il quadro istituzionale per ottemperare agli obblighi di legge in tema di privacy, trasparenza e anticorruzione; ha elaborato un Regolamento aggiornato sul diritto di accesso agli atti amministrativi. Ha inoltre ampliato il Servizio Sociale Professionale erogato dall’azienda, completato il processo di migrazione dal sistema “cartella sociale” alla nuova “Piattaforma socio-sanitaria” (l’unica tra quelle esistenti negli ambiti ad avere ottenuto il livello di premialità più elevato da parte di Regione Lombardia), solo per elencare alcune delle attività. Ha anche concorso e ottenuto finanziamenti attraverso bandi e progetti anche di livello internazionale, recuperando risorse strategiche per l’erogazione ai Comuni soci.

“Molto resta da fare senza dubbio, desidero però esprimere un sincero ringraziamento a tutti i collaboratori che nell’azienda si mettono a servizio senza risparmiarsi e accettano ogni volta la sfida per acquisire nuove competenze e professionalità”, aggiunge la presidente.
In tabella sono evidenziate entrate e uscite con l’avanzo maturato nella gestione dell’esercizio finanziario che è pari a 1.100.813,15 euro.

Nel corso del 2019, l’azienda ha incrementato ancora il valore della produzione a seguito dell’adesione di ulteriori Comuni alla gestione centralizzata e all’ottenimento di fondi progettuali che hanno finanziato specifiche misure e attività. Per quanto concerne le entrate, una quota parte delle stesse verrà impegnata come avanzo vincolato nell’esercizio 2020, al fine di dare attuazione a interventi non conclusi e di carattere pluriennale. L’incremento sopra descritto ha portato a un volume di spesa gestita in modo associato, attraverso l’azienda, pari a circa il 51% del totale della spesa sociale complessiva del distretto, quantificata in 19.217.492,46 euro.
Un Bilancio, dunque, che si traduce in 168.556 ore di SAAP per 530 utenti, 33.465 ore di SAD erogate a 204 utenti, e 12.400 ore di ADM/ADEA a 114 minori. A queste vanno aggiunte le 469 ore dedicate al Servizio di Incontri Protetti (SIP) che hanno servito 22 utenti.