PERCORSI VIABILISTICI – Per i grillini servono maggior decoro e sicurezza

Il Movimento 5 Stelle Cremasco ha recentemente segnalato all’amministrazione comunale Bonaldi, attraverso una specifica interrogazione, una nutrita serie di criticità presenti in alcune vie cittadine. Le criticità si riferiscono da un lato a situazioni di insufficiente sicurezza e, dall’altro, a scarsa manutenzione.

“A quest’ultimo riguardo, è stato evidenziato che la parte lignea delle fioriere posizionate in piazza Giovanni XXIII e utilizzate come sedute, si trova in pessime condizioni di mantenimento; è stata, perciò, richiesta una tempestiva attività di manutenzione volta a consentirne la conservazione nel corso del tempo”, spiegano i pentastellati cremaschi.

Per quanto attiene alle situazioni di insufficiente sicurezza, l’interrogazione segnala la mancanza di un’adeguata protezione per quanti transitano sui marciapiedi circostanti la rotatoria di viale Repubblica. “È stato fatto notare che ciò dipende dal fatto che sono installati paletti con catenelle rispetto ai quali, in condizioni similari, sono per lo più posizionate transenne para-pedonali”. L’interrogazione chiede, pertanto, se l’amministrazione non reputi urgente approntare un sistema alternativo al sistema di protezione dei marciapiedi circostanti la rotatoria stessa, con vantaggi sia in termini di aumento delle condizioni generali di sicurezza sia di percezione di un maggior livello di tutela. L’interrogazione, raccogliendo le preoccupazioni di alcuni negozianti che esercitano l’attività nel comparto via Verdi-piazza Marconi, ha segnalato, inoltre, criticità di ordine viabilistico e di sicurezza presenti in corrispondenza dell’intersezione via Verdi-via Ponte Furio e all’incrocio piazza Marconi-via Monte di Pietà; anche in questo caso, è stata chiesta la messa a punto di un sistema viabilistico idoneo a eliminare le situazioni di potenziale pericolo di incedenti proprio in quei punti.

Tra le necessità segnalate quella di posizionare sul parapetto del ponte sul Cresmiero/lato destro provenendo dalla scuola, in direzione Stadio, un dispositivo idoneo a elevarne l’altezza, così da rendere più sicuro il transito di biciclette, ciclomotori e motocicli. Sono state segnalate altre anomalie: la scarsa illuminazione di un tratto di via Samarani (Crema Nuova) e le difficoltà dei veicoli a immettersi su via Boldori; la pericolosità di alcuni autobloccanti che, staccatisi dal marciapiede di via Crispi /lato opposto al Campo di Marte, causano un’oggettiva situazione di difficoltà e di rischio ai pedoni che vi transitano; la mancata riverniciatura, promessa da un anno (!) dell’attraversamento pedonale di via Medaglie d’Oro, posto in corrispondenza del Centro medico. Ancora una volta il M5S cremasco dà prova di essere impegnato e interessato a risolvere i problemi della sicurezza viabilistica e del decoro urbano, sollecitando l’amministrazione ad assumere un’impostazione orientata a sviluppare azioni continuative di manutenzione, “abbandonando l’idea di realizzare grandi opere di cui la città non ha avvertito il bisogno, né percepisce la necessità”.