AZIENDE – Gesti di altruismo in mezzo alla crisi

In tempi di Covid-19 sono stati tanti gli esempi di solidarietà, alcuni noti, altri che forse non conosceremo mai. Come spesso accade, la sofferenza condivisa è in grado di risvegliare momenti di altruismo, come a voler istintivamente unire le forze nel momento in cui se ne ha più bisogno. Portiamo a esempio un bel gesto che ha interessato il Comune  di Montodine e che ha visto protagonista un’azienda del posto.

Stiamo parlando della carpenteria metallica di Giuseppe Capellini, volto noto del territorio, quest’ultimo, e non solo per il suo ruolo di imprenditore. Già presidente della Libera Associazione Artigiani di Crema, tra le altre cose Capellini è attualmente vicepresidente della Camera di commercio di Cremona. Tuttavia, è come imprenditore che ne parliamo in questa sede, perché è grazie al suo mestiere di artigiano che è nata l’iniziativa in questione. “Questo Coronavirus ha creato non pochi problemi alle nostre comunità e non solo in termini di salute fisica”, spiega Capellini. “Ha provocato scompiglio nell’organizzazione della vita quotidiana e ha comportato anche un aggravio delle spese delle famiglie e degli enti locali”.

“A questo proposito, sapendo che il Comune di Montodine, ma anche l’oratorio del paese, hanno dovuto affrontare i costi della pandemia e che, con l’inizio dell’estate, i grest per i ragazzi erano ormai alle porte, abbiamo deciso di produrre in azienda alcuni dispenser metallici di diverse dimensioni, sia per adulti che a misura di bambino, di quelli utilizzati per contenere gel igienizzante. Avevamo già avuto occasione di realizzare dei prototipi per la nostra attività e di conseguenza la cosa non ha richiesto particolare tempo o complicazione. Una volta pronti, abbiamo fatto omaggio dei più piccoli al Comune, in previsione della ripartenza dell’asilo, mentre all’oratorio abbiamo consegnato quelli più grandi, per i ragazzi che frequentavano il grest. Un piccolo gesto, ma crediamo che in tempi come questi sia importante dare un segno, per rinsaldare i legami all’interno della comunità”. Già.