Assemblea annuale dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cremona.

Mercoledì 29 luglio presso la corte del prestigioso Palazzo Affaitati a Cremona, si è tenuta l’Assemblea annuale dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cremona.

L’Assemblea dell’Ordine, presieduta dal presidente ing. Guendalina Galli, si è svolta nella corte principale del Palazzo Affaitati, gentilmente messo a disposizione dell’Amministrazione comunale e per tramite del Consigliere dell’Ordine ing. Marco Pagliarini.
Il magnifico contesto ha così consentito il regolare svolgimento dell’illustrazione del Bilancio dell’Ordine, nel massimo rispetto delle procedure antiCovid del periodo.

Il Bilancio, redatto dal tesoriere ing. Iunior Alberto Mazzini, è stato brillantemente illustrato dal presidente che, attraverso numerose slides, ha potuto enucleare tutti i singoli passaggi delle scritture contabili.
L’Assemblea, ampiamente partecipata dai colleghi ingegneri, ha proceduto all’approvazione all’unanimità del Bilancio consuntivo 2019.

Sono seguiti gli interventi del delegato nazionale di Inarcassa Ingegnere Bernardo Vanelli e del sostituto del presidente del Consiglio di disciplina, Ingegnere Adriano Faciocchi, che hanno trattato le tematiche relative al welfare, al difficile periodo per i professionisti dovuto all’epidemia Covid e deontologiche.
E’ stato osservato un minuto di doveroso raccoglimento in memoria dei colleghi deceduti causa epidemia, e a testimonianza di quanti hanno sofferto le conseguenze del virus: ne é seguito un caloroso applauso sintomo della  partecipazione di tutti i presenti.

Prima del rinfresco finale, sono stati premiati per la fedeltà di iscrizione all’Ordine, nella ricorrenza del 50esimo anno dalla laurea, sei nuovi senatori dell’Ordine Ingegneri: Edoardo Basso Ricci, Paolo Bellini, Claudio Brambilla, Giovanni Carotti, Francesco Ferron e alla memoria di Giuseppe Parati, con medaglia consegnata alla figlia ingegner Linda Parati.
La relazione del presidente e gli interventi dei relatori hanno evidenziato quanto sia importante la figura dell’ingegnere impegnato in svariatissimi campi, tutti protesi al servizio della Società.