Castelleone – Colonia protetta in arrivo, Felix e volontarie felici

L'area nei pressi della quale sorgerà la colonia felina protetta

C’eravamo lasciati con gatti senza padrone in cerca di una casa o di una temporanea sistemazione in colonie protette e di un incontro tra alcune volontarie amanti dei piccoli felini e il Comune per iniziative contro il randagismo. Ci ritroviamo a distanza di due settimane con ottime notizie per ‘gattare’ e mici.
L’amministrazione comunale, presenti sindaco Pietro Fiori e consiglieri Farina, Milanesi e Garatti, ha incontrato alcune volontarie, quelle che chi vi scrive aveva interpellato al ritrovamento in aperta campagna di un micetto in pessimo stato di nutrizione, e la presidente dell’associazione Arischiogatti di Crema Silvia Bassi. Un incontro favorito dalla nostra testata per cercare di trovare una soluzione al problema dei gatti senza casa. Un momento di confronto che ha trovato unità d’intenti nelle due parti al tavolo tanto da portare alla decisione di realizzare una colonia felina protetta a Castelleone con la gestione dell’associazione cremasca, nel solco di iniziative analoghe in essere a Bagnolo e Vaiano Cremasco.
In pratica dietro alla sede logistica e di stoccaggio dell’associazione El Quetzal, in via Per Corte Madama, esiste un’area ombreggiata e in parte già cintata. Sarà destinata alla realizzazione della struttura per felini, con il completamento della recinzione con dispositivi antisalto, che il Comune attraverso specifico accordo, darà in gestione alla Arischiogatti di Crema che opererà sul territorio castelleonese avvalendosi della presenza di alcune volontarie che già collaborano con l’associazione, alla quale chiunque può rivolgersi non solo per ottenere l’affidamento di un randagio ma anche per garantire aiuti e ore da dedicare alla cura dei micetti. Gli homeless a quattro zampe che arriveranno alla colonia saranno vaccinati e controllati e regolarmente puliti e sfamati dalle ‘gattare’ che al contempo si impegneranno per cercare loro una casa.
Il Comune crede molto in questo progetto, tanto da pensare anche a un’inaugurazione della colonia protetta e a iniziative con i bambini e a una puntuale campagna di sensibilizzazione in merito alle sterilizzazioni. Soddisfatte le volontarie per la soluzione di un problema che si trascinava da tempo.
Ora non resta che attendere gli interventi presso l’area e avviare la ricerca di volontari perché Arischiogatti riesca a gestire turni sostenibili, indispensabili per la buona riuscita del progetto. Chi volesse donare parte del proprio tempo può contattare i seguenti numeri telefonici: 349.3075360, 340.7134808, 348.9354938.