Spino d’Adda – Cacciamo il virus, borse della spesa al posto delle doppiette

La sezione cacciatori di Spino d’Adda negli ultimi quattro mesi, in conseguenza della situazione emergienziale venutasi a creare a causa del Coronavirus, ha provveduto alla consegna domiciliare delle spese a malati e anziani. “Nei primi 2 mesi il servizio si svolgeva tutti i giorni; con il miglioramento della condizione sanitaria si è diradato fino a 2 consegne settimanali. Sono state recapitate circa 500 ‘spese’ grazie alla disponibilità di una decina di volontari, che hanno ribadito il loro impegno a collaborare nuovamente nel malaugurato caso di recrudescenza del virus”.