ORDINANZA – Prorogato in città il divieto di assembramento con bevande

Con un’ordinanza firmata oggi, il sindaco Stefania Bonaldi ha prorogato per una seconda volta le regole che impongono il divieto di assembramento con bevande, di ogni tipo, dopo le 20, e il divieto di vendita di bevande alcoliche (e anche non alcoliche in caso dei locali) dopo le 21.30 salvo che siano servite al tavolo.

L’ordinanza, valida dal 16 al 31 luglio, trova una solida ragione, oltre al fatto di essere apprezzata sia dai cittadini che dagli esercenti stessi che hanno potuto sfruttare al massimo i plateatici gratuiti concessi quest’anno dal Comune, anche nelle nuove disposizioni di Regione Lombardia che hanno modificato l’uso della mascherina in luoghi pubblici all’aperto. Così commenta il sindaco: “Ora che negli spazi all’aperto cade l’obbligo della mascherina, a meno che manchi il distanziamento di un metro, diventa a maggior ragione importante scongiurare le occasioni di assembramento. In tal senso dunque le nostre regole, temporalmente allineate a quelle degli enti superiori (Governo e Regione), al momento sino al 31 luglio”.