EMERGENZA SANITARIA – Crema dice grazie alle forze dell’ordine: “Solide, essenziali, affidabili”

Stavolta il grazie della città è andato alle forze dell’ordine. Poco fa, in piazza Duomo, la cerimonia di premiazione per la loro meritoria attività durante l’emergenza sanitaria ha regalato emozioni. Crema ha voluto essere riconoscente agli agenti dei diversi corpi militari e ai volontari delle associazioni d’arma per l’ingente lavoro svolto con estrema competenza e professionalità.
Significativo l’intervento del sindaco Stefania Bonaldi – pronunciato a fianco del Prefetto di Cremona, dottor Vito Danilo Gagliardi, dopo l’Inno di Mameli – prima della consegna delle targhe e delle medaglie al merito. Presenti diversi assessori, ma anche consiglieri comunali di maggioranza e minoranza, che hanno voluto far sentire la propria vicinanza e stima alle forze dell’ordine. In piazza c’erano pure il vicario del Questore, Corrado Mattana, il comandante provinciale dell’arma dei carabinieri, Ten. Col. Marco Piccoli, in rappresentanza del comando provinciale della guardia di finanza, il Ten Col. Marco Terenziani, per il comando provinciale dei vigili del fuoco, l’ing. Andrea Piazza.

“Con la Giunta e il Consiglio comunale abbiamo sentito la necessità di dirvi grazie per esserci stati accanto dal 21 febbraio in avanti, garantendo la salute e la sicurezza, delle Istituzioni e dei cittadini. Avete reso naturale qualcosa di innaturale, convincendoci con la vostra presenza che nulla è perduto, anche quando la tentazione di crederlo è forte. Non era facile seguire una logica cui non eravamo abituati, abbiamo sempre camminato in direzione dei nostri simili, ora ci si diceva che non potevamo più farlo. Non era facile andare contro alla storia delle comunità, occorreva qualcuno che ci accompagnasse mentre lasciavamo la mano dei nostri compagni di viaggio. Farlo con gentilezza e fermezza era ancora meno facile. Grazie anche per questo, i muscoli c’era già il virus a esibirli, noi avevamo bisogno di compagnia amorevole e di certezza della vicinanza dello Stato”, ha detto Bonaldi. Una missione compiuta.

“Un’apprezzatissima iniziativa questa del ringraziamento alle forze dell’ordine tutte – ha dichiarato il Prefetto Gagliardi –. Si sono dedicati ai nostri concittadini anche nei momenti più bui, quando, ad esempio, nelle festività si temevano problemi particolari. Le forze dell’ordine erano pronte, sul territorio, a evitare conseguenze peggiori. Un grande sacrificio chiesto a voi operatori e alle vostre famiglie. Siamo stati compatti, una rete forte, a maglie strettissime. Usciremo da questa situazione più forti di prima”. Lo stesso Prefetto ha ricevuto una targa: “Inaspettata e che mi emoziona”.

LE TARGHE E LE MEDGALIE

Per il Comando della Polizia di Stato di Crema, il vicequestore Bruno Pagani
Per la Compagnia dei Carabinieri di Crema, il luogotenente Giovanni Ventaglio
Per la Tenenza della Guardia di Finanza di Crema, il capitano Gaia Sorge
Per il distaccamento della Polizia stradale di Crema, il vice-ispettore Guido Pizzocchero
Per la Polizia Locale di Crema, il vice-comandante Dario Boriani
Per il distaccamento dei Vigili del fuoco di Crema, il capo reparto Gilberto Bosi          Hanno ricevuto delle medaglie i rappresentanti delle associazioni d’arma: il presidente dell’associazione “Nastro Azzurro” di Crema, Fabiano Gerevini  e i rappresentanti locali dell’Associazione nazionale Polizia di Stato, dell’Associazione Nazionale Carabinieri e dell’Associazione Nazionale Alpini.

Pagina speciale sul giornale di sabato in edicola.