Pandino – Il castello riapre ai turisti

Il Castello Visconteo di Pandino, dopo i mesi di chiusura a causa dell’emergenza sanitaria, da sabato scorso ha riaperto ai visitatori! Nel periodo di lockdown l’amministrazione comunale si è confrontata numerose volte con la cooperativa ‘Il Borgo’, gestore del servizio turistico, sulle modalità della ripresa: sono stati approfonditi i Dpcm e le ordinanze regionali fino ad arrivare alla possibilità di riapertura.
Le modalità di visita sono state pensate per garantire la sicurezza del personale e dei visitatori: l’accesso al Castello Visconteo di Pandino sarà possibile con la prenotazione di visite guidate. I turisti verranno accompagnati in piccoli gruppi, di massimo 15 persone, alla scoperta di spazi esterni, esposizioni e sale. Il percorso prevede la visita alla corte interna, porticati e ingressi, ad alcune sale del piano terra, al loggiato, all’esposizione permanente dedicata a Marius Stroppa, alle sale didattiche e alla Sala affreschi. È necessario prenotare e ricevere la conferma scritta dall’operatore. Le prenotazioni dovranno essere effettuate tramite WhatsApp (338.7291650) o via posta elettronica (turismo@comune.pandino.cr.it): la richiesta deve comprendere giorno e orario scelto e devono essere indicati anche i dati di un referente per la prenotazione (nome, cognome, numero cellulare, copia di un documento d’identità).
Il pagamento verrà effettuato sul posto. Le tariffe sono rimaste invariate. Adulti intero 5 euro, ridotto 4 euro (over 70 – dai 6 ai 18 anni – Insegnanti muniti di certificazione – soci FAI) e gratuito fino a 6 anni, per diversamente abili con un accompagnator e guide turistiche.
“Si raccomanda il mantenimento delle distanze di sicurezza interpersonali e di evitare assembramenti anche in attesa della guida”. Le visite guidate si possono effettuare il sabato alle 11, 16 e 17.30 e la domenica: 10.30, 11.30, 15, 15.30, 16, 16.30, 17, 17.30 e 18.

Leggi l’articolo in versione integrale su Il Nuovo Torrazzo in edicola