SEDE ATS – Tutti d’accordo: via da Mantova, serve maggiore equilibrio

Sindaci del Distretto

Sanità ancora sotto i riflettori questa settimana. Ormai il dibattito è aperto. Se Antonio Grassi, sindaco di Casale Vidolasco, ha lanciato quello che per lui è il primo step per raggiungere l’obiettivo del potenziamento della medicina territoriale – ovvero lo spostamento della sede dell’Ats Valpadana da Mantova a Cremona – oggi dalle colonne del nostro giornale il sindaco Bonaldi sposa l’idea. Lo spostamento le appare “congruo per un maggiore equilibrio dei tre territori”.

Non solo. Il sindaco rilancia. “Non è un mistero – ricorda Bonaldi – che diversi sindaci lodigiani, anche dopo l’esperienza dell’emergenza sanitaria, spingano per staccare la Asst di Lodi dalla Ats di Milano, da cui si sono sentiti trattati come ‘periferia’… è evidente invece quanto la prossimità fra le Asst di Crema e di Lodi e l’omogeneità dei rispettivi territori possa preludere a collaborazioni e sinergie”. Ora pare logico attendersi una presa di posizione dell’Area Omogenea.

Articolo completo oggi sul nostro giornale in edicola, anche con il documento dei sindaci lodigiani.