Romanengo – Scuola, 300mila euro di opere per migliorala

L’attenzione alla scuola, intesa non solo come didattica ma anche come edificio, è massima da parte dell’amministrazione comunale di Romanengo. La Giunta, guidata dal sindaco Attilio Polla, ha messo sulla partita negli ultimi mesi oltre 300mila euro al fine di riconsegnare l’immobile e i plessi agli studenti e ai docenti, nel mese di settembre, in perfette condizioni.
“Partiamo da quanto si sta concludendo – esordisce il primo cittadino –, mi riferisco al completo rifacimento della centrale termica. Un intervento di efficientamento energetico che sarà coperto da una spesa pari a 118mila euro”.
Nei giorni scorsi è invece stata deliberata un’altra importante opera legata, questa volta, alla messa in sicurezza dell’edificio. “Esatto – continua Polla –; con 57mila euro interverremo su alcune classi che hanno bisogno di una messa a punto dei soffitti che, da recente ispezione, hanno manifestato alcune criticità”.
Ma non è tutto. Con i 200mila euro che Regione Lombardia ha garantito ai Comuni, in base al numero degli abitanti, l’amministrazione Polla riuscirà a mettere a punto un altro importante intervento sul polo scolastico di piazza Moro. “Proprio così – precisa il primo cittadino – 170mila euro verranno impiegati per il completo rifacimento degli infissi e delle vetrate; sempre nell’ottica di un efficientamento energetico fondamentale da perseguire. Anche in questo caso opera da chiudere senza disagi per la didattica”.
E il futuro prossimo parla ancora di interventi sull’edificio. “Sì perché – conclude Polla – dopo 40 anni è necessario mettere mano alla valutazione della staticità della parte vecchia della struttura. In quell’ambito sarà rifatto l’appartamento del custode che, oggi, costerebbe troppo sistemare”.

Leggi l’articolo in versione integrale su Il Nuovo Torrazzo in edicola