Processo Sy – Per l’autista dirottatore chiesti 24 anni di carcere

24 anni di carcere. Questo quanto richiesto alla Corte d’Assise di Milano, riunitasi oggi nell’aula bunker di San Vittore, dal Pubblico Ministero Luca Poniz per Ousseynou Sy, autista senegalese di 48 anni che il 20 marzo del 2019 sequestro due classi, due docenti e una bidella delle medie Vailati di Crema, che avrebbe dovuto riportare con il suo pullman dalla palestra al plesso scolastico. Bus lanciato dal dirottatore verso Milano e dato alle fiamme nei pressi di San Donato dopo l’intervento dei Carabinieri. Fortunatamente nessuno rimase vittima di quello scellerato atto.

Sy è accusato di sequestro di persone con finalità terroristica , secondo il PM. La finalità del senegalese, stando anche a quanto ricostruito dalle perizie psichiatriche e dalle deposizioni in aula dell’imputato e dei testimoni, sarebbe stata quella di infliggere un colpo ai poteri forti responsabili, secondo l’autista, di essere la causa delle morti in mare di migliaia di migranti provenienti dall’Africa in cerca di una nuova vita. Poniz ha chiesto 24 anni di carcere per Sy dopo aver ripercorso attimo dopo attimo i momenti di quella drammartica mattinata.

Si tornerà in aula la prossima settimana, il 13 e il 15 luglio, quando dovrebbe essere letta la sentenza.