Trescore Cremasco – A settembre una scuola completamente nuova, rinnovata e sicura. Iniziati i lavori

Trescore Cremasco

Mentre informa che il servizio della banda ultralarga è già attivo e disponibile su tutto il territorio comunale, il sindaco Angelo Barbati comunica l’avvio delle opere a scuola. Un intervento che gode di un grande finanziamento pubblico (governativo), operazione molto attesa in paese.
Lunedì 22 giugno, infatti, sono iniziati i lavori per la messa in sicurezza e l’adeguamento sismico dell’edificio scolastico di proprietà comunale, sito in via Marconi, immobile che ospita la scuola primaria e gli uffici amministrativi dell’Istituto Comprensivo di Trescore Cremasco, cui fan capo i paesi limitrofi. A settembre la scuola sarà completamente nuova, rinnovata e sicura per i nostri ragazzi, ma anche per risparmiare dal punto di vista energetico”, spiega soddisfatto il primo cittadino leghista.

Costo complessivo dei lavori è di 488.500 euro

I lavori coinvolgeranno dapprima le pareti esterne: infatti, verrà realizzato l’isolamento a cappotto per aumentare la prestazione energetica di tutto l’immobile. “In sede di gara d’appalto invece della scontistica abbiamo puntato sulle migliorie, scelta che ha pagato e che utilizzeremo anche in futuro – chiarisce ancora Barbati –. Infatti la ditta aggiudicataria, che è la Fedil Costruzioni di Pandino, su quattro facciate dove sarà realizzato il cappotto, di fatto ne ha offerte tre. La ringraziamo per lo sforzo e siamo felici di vedere all’opera un’azienda cremasca”. Il costo complessivo dei lavori è di ben 488.500 euro, di cui 398.500 euro provenienti da un contributo del Miur e i restanti 90.000 da un mutuo acceso da chi è al governo. “Dopo aver montato i ponteggi, l’impresa sta già scrostando e preparando gli esterni, che vedranno la collocazione di rinforzi per il discorso antisismico, per capirci. Saranno posati anche nuovi pilastri, sempre per la sicurezza in caso di terremoto”, spiega a livello generale il primo cittadino. Il progetto è dell’architetto cremasco Angelo Bolzoni. La struttura sarà oggetto di lavori antisismici anche all’interno. Chiaramente seguirà la tinteggiatura delle nuove facciate e pareti. Insomma, a settembre, in quello che sarà per tutti un avvio delle lezioni molto particolare per i postumi dell’emergenza sanitaria, Trescore potrà ripartire da una certezza: potrà contare su una scuola sicura, “robusta” e rimessa a nuovo strutturalmente.