IZANO – Messa e concerto organistico in ricordo del M° Pietro Pasquini

Il 5 luglio 2019 moriva il M° Pietro Pasquini. Domani, domenica 5 luglio, alle ore 20,30 a Izano si terrà la Messa del primo anniversario. 

 

A distanza di un anno dal lutto, il nutrito gruppo di persone che ha custodito il ricordo di Pietro nella cerchia ristretta degli amici invita tutti coloro che ne vogliono onorare la memoria a una Messa di suffragio presso la chiesa parrocchiale di Izano cui seguiranno, senza soluzione di continuità, consistenti interventi organistici.  Animerà, nel rispetto delle norme anti Covid, la liturgia una ristretta rappresentanza di soli 5 coristi, del Coro San Biagio di Izano. Come brani di ingresso, Luca Tommaseo proporrà, nello stile della messa d’organo, il trittico Kyrie Gott Vater in Ewigkeit BWV 672, Christe, alle Walt Trost BWV 673 e Kyrie, Gott heiliger Geist BWV 674 tratti prevalentemente da Clavier-Übung III di J. S. Bach. Al termine della celebrazione si susseguiranno altri 5 brani organistici, tratti prevalentemente dal grande repertorio bachiano. 

Francesco Zuvadelli proporrà la Fantasia super Komm, Heiliger Geist BWV 651a nella versione di Weimar; Riccardo Maria Seresini attingerà dall’antico repertorio pre-bachiano le Variazioni su Mein junges Leben hat ein End dell’olandese J. P. Sweelinck. Gli ultimi brani in programma, dopo quelli eseguiti dagli amici organisti, saranno affidati alle mani di tre tra i suoi migliori allievi. Paolo Bonomi proporrà, unica eccezione alla partitura codificata, un‘improvvisazione in stile contrappuntistico sul corale Wenn wir in höchsten Nöten sein. L’impegnativa e toccante Trio sonata III in re min. BWV 527 toccherà a Nicola Dolci, mentre l’imponente epilogo del Preludio e Fuga in La min. BWV 543 sarà interpretata da Susanna Soffiantini. Le misure restrittive imposte dalle misure anti-epidemiologiche obbligheranno a rispettare distanze interpersonali ma non attutiranno il piacere della memoria.