Padania Acque – Verifica delle performance idriche delle reti in quattro centri del Cremasco

Padania Acque comunica che l’azienda T.A.E. Trentina Applicazioni Elettroniche Srl, per conto del gestore dell’idrico, effettuerà a partire da lunedì 6 luglio una attività di valutazione delle prestazioni delle reti dell’acquedotto dei comuni cremaschi di Casaletto Vaprio, Trescore Cremasco, Cremosano e Capralba. I controlli, che termineranno venerdì 17 luglio, hanno lo scopo di misurare l’efficienza delle reti di distribuzione mediante la ricerca, con strumentazioni tecnologicamente avanzate, di eventuali perdite occulte che in questo modo possono essere localizzate e risolte prima di manifestarsi in superficie.

Si tratta di una importante attività di prevenzione per individuare possibili rotture delle tubazioni che comportano uno spreco della risorsa idrica e disservizi nell’erogazione di acqua. Normalmente le perdite nel sottosuolo sono di piccola entità e per questo motivo sono difficili da rilevare, pertanto la loro ricerca e localizzazione viene eseguita con apparecchiature elettroacustiche da posizionare all’interno dei chiusini e dei pozzetti.

Le operazioni si suddividono in tre momenti: Pre-localizzazione che consiste nel controllo dei punti di ascolto posti lungo la rete idrica (saracinesche, idranti e tubazioni) per circoscrivere il raggio di azione; Localizzazione ovvero tecnica di correlazione incrociata di segnali acustici, da effettuarsi esclusivamente in prossimità delle zone selezionate durante la pre-localizzazione; Puntualizzazione mediante tecnica geofonica a onde per intercettare con esattezza la perdita idrica.

Padania Acque procede regolarmente al controllo e monitoraggio dei 2.200 km di acquedotto che attraversano l’intero territorio della provincia di Cremona. Gli elevati standard qualitativi delle reti di distribuzione sono certificati dallo studio di REF RICERCHE che premia Padania Acque e Tea Acque di Mantova quali migliori società lombarde per quanto riguarda le perdite idriche. Le due società si posizionano in classe A con un valore inferiore al 25% a fronte della media lombarda, compresa tra il 25 e il 35%, e di quella italiana tra il 35 e il 45%.

I tecnici incaricati indosseranno una pettorina distintiva e saranno provvisti di cartellino di riconoscimento della ditta TAE. Le operazioni si svolgeranno in strada e comunque sempre all’esterno delle abitazioni private.