I NUMERI DELLA SOLIDARIETÀ – Buoni spesa, ospedale da campo, medici cubani, Comune destinatari di aiuti straordinari

In occasione della cerimonia di ringraziamento e premiazione dei benefattori durante l’emergenza sanitaria che si è svolta ieri in piazza Duomo, il sindaco Bonaldi ha divulgato i numeri della solidarietà dei cremaschi che hanno donato all’Iban comunale o acquistato magliette per la raccolta di fondi destinati ai Buoni Spesa e pacchi alimentari, oppure all’ospedale pediatrico “Juan Manuel Marquez” a L’Avana. Una somma davvero ragguardevole: 39.337 euro.

La cifra è così suddivisa: 17.690 euro per la Solidarietà alimentare, più altri 1.200 euro donati da un singolo cittadino, 11.212 euro per l’ospedale pediatrico cubano, cui vanno aggiunti 9.235 euro raccolti grazie alle magliette “Amigos para toda la vida” promosse da Volley 2.0 e Virtus Crema insieme al partner tecnico Sport Team Crema. Il denaro raccolto per l’ospedale pediatrico verrà trasferito nei prossimi giorni per tramite dell’Associazione Amicizia Italia-Cuba. Tali donazioni hanno consentito di portare avanti in modo significativo i “Buoni Spesa”, aiutando le famiglie più in difficoltà, e forniranno un aiuto a un importante e strategico ospedale nell’isola di Cuba. È stato nel cuore e nelle attenzioni di tanti, come è stato raccontato dal sindaco, ieri durante le premiazioni, anche l’ospedale da campo, dove sia l’esercito sia il personale medico cubano hanno vissuto la vicinanza della comunità cremasca, resasi protagonista di tanti gesti, piccoli e grandi.

Il Comune di Crema è peraltro testimone di altre donazioni importanti, che hanno sostenuto l’allestimento dell’ospedale da campo, la solidarietà alimentare e l’Ente stesso, impegnato nei mesi scorsi nell’adozione di strumenti idonei al contrasto al contagio e allo smart working: Uniti per la Provincia di Cremona, Camera di Commercio, Banca del Monte di Lombardia, Pianure da scoprire, Rotary, hanno contribuito complessivamente per 173.000 euro.