Ricengo – Bravi ragazzi rimediano all’errore commesso

Qualche settimana fa un gruppo di ragazzi e giovani s’è reso responsabile del deturpamento della pregevole area della riserva naturalistica del Laghetto dei Riflessi a Ricengo. Un bivacco notturno con rifiuti abbandonati ovunque all’interno del Parco del Serio, pratica che aveva mandato su tutte le furie il sindaco ricenghese Feruccio Romanenghi e i responsabili dell’Ente Parco.
“Lunedì scorso e lunedì l’altro i ragazzi – se ne sono presentati in tutto otto – hanno già scontato le prime ore di ‘lavori socialmente utili’ – spiega il primo cittadino –. Dalle ore 18 alle 20, infatti, sotto la mia supervisione e quella dei referenti del Parco del Serio hanno cominciato questa attività, che sta già dando ottimi frutti”. Il sindaco alla fine aveva deciso di non denunciarli in quanto aveva subito compreso che “sono bravi ragazzi e si è trattato sostanzialmente di una bravata”.
Romanenghi, chiarite agli stessi ragazzi le conseguenze cui avrebbero potuto andare incontro – presenti anche il presidente del Parco del Serio Basilio Monaci e il direttore Laura Comandulli – ha accettato le scuse dei giovani, anche perché alcuni di loro, capito lo sbaglio, si sono ‘autodenunciati’, ammettendo le proprie responsabilità.
Tutti i lunedì fino al 30 settembre, ora, puliranno e valorizzeranno la zona che hanno lasciato sporca e inquinata: dalla località Castello fino alla palata, compreso il bel Laghetto dei Riflessi, teatro del vandalismo. Bravi!
“Impareranno così il valore del prendersi cura. Sono stati consegnati loro anche cappellino e magliette del Parco per essere visivamente riconoscibili”, spiega Romanenghi.
Il quale è soddisfatto perché da una brutta pagina di inciviltà e maleducazione, è emersa la voglia di fare dei giovani che hanno compreso la gravità del gesto, sapendo porvi rimedio.