Palazzo Pignano – Uccide la moglie e fugge, stretto il cerchio dai Cc attorno al 56enne

Carabinieri

Un raptus e un uomo si scaglia contro una donna, la moglie, mettendo fine alla sua vita e distruggendone altre, in primis quella del figlio 12enne. È quanto accaduto ieri sera a Palazzo Pignano dove un operaio 56enne, Eugenio Zanoncelli, avrebbe provocato la morte della moglie, Morena Designati (49 anni), per poi darsi alla fuga. Prima di scappare alla guida della sua auto l’uomo ha chiamato il fratello al quale avrebbe raccontato tutto e consegnato il figlio.

Immediatamente, erano le 22.30, sono scattati soccorsi e ricerche. Mentre il 118 piombava a Palazzo Pignano per cercare di soccorrere la donna, purtroppo senza riuscire a far nulla per strapparla al destino che il compagno le avrebbe cucito addosso, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno iniziato la caccia al massimo indiziato. Ricerche proseguite per l’intero arco notturno e che avrebbero portato a novità proprio in queste ore. Nella prima mattinata, infatti, i militari dell’Arma avrebbero fermato il ricercato a Rivolta d’Adda, paese d’origine della coppia.

Sulla dinamica della tragedia vige il riserbo degli inquirenti. Pare che l’uomo abbia colpito la moglie e che in preda al panico se ne sia andato. Supposizioni che attendono la conferma da parte della magistratura che dovrà anche stabilire se vi siano stati intenti omicidi da parte del 56enne nei confronti della giovane mamma.