Crema – 36enne marocchina accusata di spaccio arrestata dai Cc

Spaccio e detenzione di droga a fini di spaccio sono le accuse che hanno condotto all’arresto di una 36enne marocchina residente a Fontanella, in provincia di Bergamo. Alla porta di casa della donna, nel pomeriggio di ieri, hanno bussato i Carabinieri di Crema che, su ordine della Procura della Repubblica di Bergamo, hanno effettuato una perquisizione domiciliare e personale al termine della quale sono stati rinvenuti circa 8 grammi di cocaina suddivisa in 10 dosi, un telefono cellulare e 1.475 euro in contanti, il tutto posto sotto sequestro. Durante l’operazione sono state fermate e, successivamente segnalate quali assuntori di sostanze stupefacenti alla Prefettura di Cremona, tre persone, tutte residenti nel cremasco, alle quali la donna aveva precedentemente venduto la sostanza stupefacente.

“L’indagine – spiegano dal Comando Provinciale dell’Arma – è scaturita, nel giugno scorso, dal rinvenimento di due dosi di cocaina in possesso di un quarantanovenne cremasco; le attività svolte dal Nucleo Operativo hanno portato all’individuazione del fornitore nella persona proprio della trentaseienne marocchina”.

La donna, formalizzato l’arresto, è stata tradotta presso la propria abitazione agli arresti domiciliari, regime con il quale attenderà il processo che si svolgerà il 24 luglio.