NUOVA ORDINANZA – Per evitare assembramenti fuori dai locali notturni

Da questa sera alle 20 è valida la nuova ordinanza firmata dal sindaco Bonaldi: proroga gli effetti della ordinanza n. 137 del 28 maggio scorso fino al 15 luglio prossimo. 
L’ordinanza dispone due limiti: il divieto di vendita per asporto di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione in contenitori di qualsiasi genere presso tutti gli esercizi commerciali di vicinato, le grandi e medie strutture di vendita, gli esercizi artigianali, i distributori automatici e i pubblici esercizi (a cui viene esteso il divieto di bevande analcoliche) dalle ore 21.30 alle ore 6. La consumazione di bevande alcoliche e analcoliche è consentita unicamente all’interno dei pubblici esercizi e all’esterno degli stessi nell’ambito delle aree in concessione con servizio al tavolo.
Questa la seconda prescrizione: il divieto di consumo di bevande alcoliche e analcoliche su aree pubbliche o private d’uso pubblico, in un contesto di acclarato assembramento di persone dalle 20 alle ore 6.

Ai pubblici esercenti degli esercizi di somministrazione, a cui è fatto obbligo di garantire le regole di distanziamento sociale all’interno delle aree pubbliche in concessione, è fortemente consigliato pertanto di perimetrare l’area del plateatico regolando al meglio gli accessi. Salvo che il fatto non costituisca più grave reato, il mancato rispetto della presente ordinanza è punito ai sensi dell’art. 4 del Decreto Legge 25 marzo 2020 n° 19, così come modificato dalla Legge di conversione n°35/2020, con la sanzione amministrativa pecuniaria da 400 a 1.000 euro. Il corpo di Polizia Locale e tutte le Forze di Polizia sono incaricati della sorveglianza e applicazione del provvedimento.