POLITICHE DELLA CASA – Riaprono lo Sportello Aler e quelli della mediazione abitativa

Riapre lo sportello Aler in città, e questa volta nel cuore amministrativo della città: al primo piano del palazzo comunale. Da giovedì 18 giugno e per due giovedì al mese, gli operatori della società che gestisce una parte importante delle case popolari in città riceveranno l’utenza dalle 9 alle 12.30, su appuntamento, che gli utenti potranno fissare chiamando il numero 037241941 o scrivendo all’indirizzo mail info@aler-cremona.it.

“Le politiche dell’abitare sono un punto molto qualificante del nostro programma amministrativo – commenta il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi – e in questa chiave era fondamentale garantire che lo sportello Aler per i cittadini cremaschi mantenesse la propria sede a Crema. Avevamo preso un impegno di fronte al manifestato, legittimo disagio espresso dagli inquilini e lo abbiamo mantenuto, trovando un buon punto di equilibrio con Aler, con la messa a disposizione di uno spazio presso il Municipio di Crema”. Per il presidente di Aler, Albano Bianco Bertoldo, è “una soddisfazione poter lavorare in sinergia con il Comune: la competenza di Aler unita a un luogo conosciuto dai cittadini, con sue proprie capacità di accoglienza: un servizio garantito, con un risparmio economico per tutti. Ringrazio l’Amministrazione comunale per lo sforzo nel trovare una soluzione condivisa”.

SPORTELLO DELL’ABITARE. Sempre parlando di politiche abitative, torna in presenza lo Sportello dell’Abitare, gestito dal programma 6 della Co-Progettazione, strumentoche in questi mesi era rimasto attivo in remoto mediante un supporto telefonico. Lo sportello garantisce supporto a tutti i cittadini che necessitano di approfondire temi e problemi sulla questione casa, un luogo di ascolto e affiancamento anche per la presentazione di istanze di contributo alle diverse misure di sostegno economico regionali e comunali. Sarà possibile accedere allo sportello solo previo appuntamento ai seguenti recapiti: numero verde 800642528, oppure all’indirizzo mail servizi.abitativi@comune.crema.cr.it.

SPORTELLO DI MEDIAZIONE ABITATIVA. Riaprono anche i tre sportelli di mediazione abitativa in viale Europa, via Edallo e via Vittorio Veneto, dedicati a tutti gli inquilini che alloggiano nelle case ERP. Anche in questo caso, sempre su appuntamento: contattando il numero verde 800 629802 oppure scrivendo all’indirizzo mail abitare@aclicrema.it.

“Grazie al programma di Coprogettazione, noi mettiamo al centro le persone”, commenta l’assessore al Welfare, Michele Gennuso. “Ci prendiamo in carico la casa a 360 gradi, anche attraverso la mediazione che consente alle persone di vivere meglio nei contesti abitativi”. L’assessore Gennuso anticipa che nelle prossime settimane si avvieranno due misure di sostegno economico importanti: “Una a favore delle famiglie a basso reddito che vivono in affitto sul libero mercato per rischio di sfratto e l’altra per morosità incolpevole in relazione agli effetti dell’emergenza Covid, grazie alle quali si potrà beneficiare di contributi per sanare questi mancati esborsi alle proprietà ed evitare di restare senza un’abitazione. Anche per i cittadini che abitano in alloggi di edilizia residenziale pubblica si attiveranno misure di supporto al reddito e al canone di locazione, dal Fondo di Solidarietà a quello per le morosità incolpevoli. La nostra politica integrata sulla casa nasce dalla consapevolezza della ricaduta negativa della contingente crisi economica sulle famiglie e sulla necessità di intervenire sul disagio abitativo prima che diventi un più grave disagio sociale”.