CENTRI ESTIVI – Ultimi dettagli per l’offerta alle famiglie

La proposta dei Servizi al cittadino per le famiglie interessate ai centri estivi è quasi pronta e verrà annunciata nei dettagli la prossima settimana, dopo la riunione di Giunta e un passaggio in Commissione Politiche sociali.

L’orientamento è quello di un servizio che verrebbe fornito a 300 bambini per 6 settimane, con una retta leggermente incrementata rispetto allo scorso anno – dati i criteri di distanziamento, il numero superiore di operatori e i Dpi questi servizi sono stati completamente ripensati – a fronte di costi reali comunque assai superiori e coperti per una importante quota da un intervento finanziario dell’Ente.

Si sta immaginando anche un voucher settimanale per le famiglie che usufruiscono di altre offerte del settore privato. Nel rispetto del diritto alla salute stiamo cercando di garantire il diritto alla socializzazione dei nostri giovani cittadini con uno sguardo alla conciliazione per le famiglie”, spiega l’assessore al Welfare, Michele Gennuso. “Anche questa è stata ed è una sfida importante che in breve tempo ha coinvolto il servizio educativo e sociale e il Terzo settore: l’obiettivo è anche quello di dare ai bambini e ai ragazzi una ripartenza divertente e formativa delle relazioni con i loro coetanei”.