Sergnano – Il Mosaico sceglie l’aria aperta

Un momento di lezione online durante il lockdown

Proposta all’aria aperta per piccoli e grandi. Grande è la voglia di ricominciare del ‘Mosaico dance and art school’ di Sergnano, scuola di danza che da anni ormai riscuote successo ovunque; appena prima che il Coronavirus stoppasse tutto, aveva brillato alla manifestazione internazionale svoltasi a Livorno, conquistando tra l’altro il primo posto con la composizione coreografica Quadro Barocco, valsa anche la partecipazione a un importante challenge ad Amsterdam in programma il 21 marzo scorso, ovviamente rinviato. Sempre in suolo toscano il ‘Mosaico’, impressionando favorevolmente e convincendo appieno la qualificatissima giuria, si aggiudicò anche diverse borse di studio (tra le mete Copenhagen), che potranno essere sfruttate più in là.
Intanto c’è questa proposta che lascia la palestra e invita alla partecipazione all’aria aperta. La realtà guidata dalla maestra, coreografa, ballerina, Silvia Illari, direttrice e anima della scuola, l’ha lanciata in questi giorni. Le iscrizioni sono di attualità, gli interessati possono rivolgersi al numero 347.5391056. “Dal sondaggio capiremo se c’è la voglia di tornare alla normalità. Si sa dipendendo dalle condizioni climatiche bisogna mettere nel conto le avversità del tempo, ma se c’è entusiasmo le idee possono camminare. Possiamo contare sull’appoggio del Comune e sulla collaborazione di Lucia Giroletti, che gestisce il centro sportivo comunale dove il progetto troverà attuazione sul campo di calcetto. Unendo le forze si può ottenere un bel risultato”, ragiona Illari, che aggiunge: “A chi si iscrive verrà richiesto un contributo minimo anche perché questa pandemia ha lasciato il segno, purtroppo, in tanti nuclei familiari”.
L’intenzione è di cominciare a fare sul serio “già a metà giugno con l’hip hop, modern contemporanea e classica per bambini e ragazzi; potenziamento e yoga interesseranno invece gli adulti. Per i più giovani proponiamo quindi le tre abbinate didattiche classiche, che in vero sono rimaste di attualità anche in questo periodo di ‘clausura’. Ovviamente abbiamo svolto lezioni online che hanno comportato un lavoro serio, impegnativo, ma proficuo. Un plauso veramente grande e sentito a chi s’è adoperato per coinvolgere tutti i nostri allievi”.
Con Silvia Illari lavorano con competenza, grande professionalità, gli insegnanti Laura Quadri, Larry Daccò, Micaela Giroletti, Sonia Mura, Sonia Galli, Valentina Glionna, Gloria Ferrari. “Il lavoro che svolgeremo all’aperto vuole essere anche l’occasione per far vedere a tutti gli interessati l’attività in cui vengono coinvolti tanti bambini e ragazzi. Purtroppo la nostra categoria non è per niente tutelata, non ha diritto neanche al contributo mensile dell’INPS di 600 euro, difatti tanti maestri e il personale con altre mansioni che opera nel nostro settore, sono davvero in grossa difficoltà”.