Pianengo – Piazza ‘Vittime ed eroi del Coronavirus’, contagio mondiale

Risonanza mondiale per l’intitolazione della piazza del Comune alle ‘vittime ed agli eroi del Coronavirus’. L’appuntamento, alla cui riuscita si sta adoprando il consigliere comunale delegato alla Cultura, Massimo Invernizzi, è per le 18.30 di lunedì 29 giugno, giorno dei santi Pietro e Paolo.
Il sindaco Roberto Barbaglio spiega che “l’idea di dedicare la piazza del municipio a chi purtroppo è stato vittima della pandemia e a chi, il personale sanitario, si sta tuttora adoperando per vincere il virus, è venuta a un nostro concittadino, amico di un docente della prestigiosa università di Cambridge, che ha coinvolto il rettore e a sua volta le autorità di questa città inglese, che hanno deciso di imitare Pianengo, concordando la data per l’intitolazione”.
Cambridge ha successivamente contagiato “l’università di Stoccolma con cui è in stretto contatto, quindi è arrivata un’altra adesione, dell’ateneo canadese di Alberta e così il 29 giugno prossimo, in diretta, saranno dedicate quattro piazze alle vittime ed eroi del Coronavirus”. Barbaglio aggiunge che “la cerimonia sarà impreziosita dall’intervento di un tenore che, in mondovisione, anticiperà lo svelamento delle lapidi e gli interventi dei quattro primi cittadini e interpreterà un’aria in memoria di chi è stato portato via (15 le vittime pianenghesi) dalla pandemia. L’intera popolazione è invitata a partecipare”.
Il sindaco in questo periodo intende inoltre “inaugurare l’intervento di restauro conservativo riguardante la cappella del cimitero, atteso da tempo dalla popolazione. Un lavoro ben fatto, che ha riportato all’antico splendore un immobile che versava in condizioni critiche. L’operazione eseguita ha comportato una spesa di 63mila euro circa, ma ne è valsa la pena. A giorni verrà concordata la data della cerimonia col parroco”.