Movida – Stretta della Prefettura dopo il fine settimana troppo sopra le righe in tempo di Covid

Era nell’aria ed è arrivato. Dopo il primo fine settimana con bar e ristoranti aperti, si è riunito questa mattina il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica per un giro di vite. Convocato dal signor Prefetto dottor Vito Danilo Gagliardi, il Cposp ha visto la partecipazione dei sindaci delle tre città principali del territorio provinciale (Gianluca Galimberti per Cremona, Stefania Bonaldi per Crema e Filippo Bongiovanni per Casalmaggiore) e dei rappresentanti delle Forze dell’Ordine. Al termine della riunione, concordi, i partecipanti al tavolo hanno stabilito di imporre limitazioni alla cosiddetta movida. Divieto di vendere alcolici da asporto dalle 21.30, divieto di consumare alcolici nei luoghi pubblici dalle 20 alle 6 del mattino e delimitazione del plateatico da parte dei gestori dei locali che dovranno anche provvedere al contingentamento degli ingressi, alla definizione di percorsi di ingresso ed uscita distinti e controllare il rispetto delle norme contenute nei decreti e nelle ordinanze. Ai sindaci il compito di tradurre in ordinanze queste prescrizioni del Comitato prefettizio.