Agnadello – Maltrattamenti in famiglia, arresto e domiciliari per un 53enne

I continui maltrattamenti in famiglia lo hanno portato alla condanna. E’ accaduto tra Lanciano e Agnadello, paese nel quale vive un 53enne italiano che i Carabinieri della stazione di Rivolta d’Adda hanno tratto in arresto confinandolo ai domiciliari per un anno e sette mesi così come disposto dal Tribunale di Lanciano – Ufficio Esecuzioni Penali.

“La moglie – spiegano dal Comando Provinciale dell’Arma – aveva denunciato all’Autorità Giudiziaria i continui maltrattamenti subiti e le indagini avevano accertato la reiterazione della condotta delittuosa e la negativa personalità del marito che durante la loro convivenza aveva evidenziato un indole violenta con ripetututi scatti di irascibilità e aggressività fisica e verbale nei confronti della coniuge e dei figli minori”.

L’uomo è stato trovato presso la propria abitazione ad Agnadello, arrestato e, al termine delle formalità di rito, tradotto agli arresti domiciliari presso la propria dimora.