conCuore donne cremasche e solidarietà – Un progetto sociale sia per aiutare chi in difficoltà sia per omaggiare soldati e tutti coloro impegnati nell’emergenza

conCuore
Lorenza, Lorella, Fulvia e Alessandra

Più volte s’è riferito delle numerose donazioni con cui i cremaschi hanno omaggiato gli uomini del 3° Reparto di “Sanità Milano” dell’Esercito Italiano che, anche con l’aiuto dei volontari della Protezione Civile, hanno allestito l’ospedale da campo in città. Da allora sono a Crema, sempre pronti ad aiutare, in ogni occasione. Quello che forse non si sa è che cibo e materiale vario consegnati loro è merito di conCuore, donne cremasche e solidarietà.

SOS BILIARDINO: OMAGGIARE E RINGRAZIARE

“Tutto è iniziato durante il pomeriggio di un grigio sabato di marzo – ci racconta Fulvia Vacchi, una delle principali anime dell’iniziativa – . Quel giorno mi ha chiamato Lorenza Bianchi del gruppo Facebook Non sei di Crema se… e mi ha chiesto se avessi potuto aiutarla a trovare un biliardino per i militari così che potessero rilassarsi almeno la sera”.
Per chi conosce Fulvia sa già quale possa essere stata la sua risposta. Ha subito accettato perché quando si tratta di aiutare chi si trova in difficoltà, è sempre in prima fila. Così ha iniziato a lavorare con Lorenza, e con il sostegno di Lorella Pastori e di Alessandra Vigani, già ribattezzate con simpatici nomi. In soli tre giorni s’è creata una inattesa, enorme rete di solidarietà.
“Subito noi cremasche abbiamo ‘adottato’ i militari e abbiamo donato a loro torte, libri, tv e dvd – continua Fulvia con evidente orgoglio per quello che lei e le sue amiche hanno saputo realizzare – . Allora è stato naturale aprire una pagina Facebook dedicata a tutto questo. È nato così il gruppo Donne cremasche e solidarietà a Crema, che a oggi conta oltre mille iscritti”. Un numero in continuo aumento.

DALLE PROPRIE DISPENSE ALLE NUMEROSE OFFERTE DA PARTE DEL TERRITORIO

All’inizio facevano affidamento sulle loro dispense, ora la storia è diversa. Dal territorio, infatti, c’è così tanta solidarietà, voglia di aiutare e di sentirsi “utili” in un momento così difficile e doloroso che le donne cremasche riescono, non solo, con le offerte che ricevono, a omaggiare militari e personale sanitario per il loro duro e continuo lavoro, ma anche famiglie bisognose.
“Così, in nemmeno un mese, abbiamo creato ConCuore, il cui logo ci è stato donato dalla grafica Paola Brandazzi e il testo dall’autrice Sara Locatelli: abbiamo anche un magazzino grazie alla Pallacanestro Offanengo e alla loro Bees Philosophy”.
“Per rispetto di chi dona, di quello che riceviamo non viene sprecato nulla e per rispetto di chi riceve, garantiamo la massima discrezione e privacy – assicura Fulvia – . Vogliamo sostenere chi si trova momentaneamente in difficoltà, chi non usufruisce di sussidi, ma soprattutto chi (forse per orgoglio o per paura, ndr) non è solito chiedere aiuto”.
Le donne cremasche, autrici di questo bel progetto di solidarietà alimentare e non solo, che va ad arricchire il piano di sostegno messo in atto da altri enti, tengono molto a ringraziare i numerosi benefattori e tutti coloro che hanno riposto fiducia in loro.
Da parte di Fulvia un grazie anche alle sue amiche di “viaggio”, unite dalla generosità e dall’attenzione per il prossimo.

Per informazioni è attivo l’indirizzo e-mail crema.concuore@gmail.com. Soprattutto non scordatevi di seguire la relativa pagina Facebook, dove le donne non finiscono mai di rendere noto cosa hanno ricevuto e l’identità dell’autore del bel gesto.