Polisportiva Castelleone: “A settembre ci saremo”

“Se si riprende a settembre, come tutti ci auspichiamo, noi ci saremo. Garantito”. La Polisportiva Oratorio Castelleone ‘don Eugenio Mondini’ stava vivendo la sua prima esperienza in Seconda Categoria, dopo la promozione della passata stagione “attraverso i playoff”, e ha una grande voglia di ricominciare con tutto il suo esercito di tesserati impegnato in diverse discipline. “Secondo uno studio della Lega nazionale dilettanti, potrebbero essere circa il 30 per cento le società non più in grado di proseguire l’attività, specie per problemi di natura economica, ma la nostra realtà, che vive esclusivamente sul volontariato e non riconosce rimborsi spesa ai propri ragazzi, ha i fondamentali per proseguire il cammino intrapreso e speriamo di poterlo fare in fretta”, ragiona il vicepresidente Domizio Ghidotti, alla guida del sodalizio per 8 anni, prima di cedere il timone, nel giugno dello scorso anno, a Carlo Bonizzi. “La Polisportiva Castelleone è nata nel 2008 dalla fusione tra San Bernardino, che faceva attività CSI in Oratorio, la Folgore (pallavolo femminile) e il Centro Olimpia, impegnato coi bambini nell’attività motoria – spiega Ghidotti –.
Ora contiamo 400 tesserati circa impegnati su più fronti. Partecipano a 3 campionati di Pallavolo CSI (Under 10,12 e 14); abbiamo due squadre di mini basket e una open, sempre di pallacanestro; un gruppo di ginnastica ritmica, due compagini di calcio amatori CSI, allenate da Roberto Stellari e Gian luigi Locatelli e, restando nel calcio, due di CSI di bambini, allenate da Claudio Uggè e Andrea Cattaneo, una di Giovanissimi, guidata da Stefano Bettinelli, che partecipa al campionato FGCI; la Juniores (FGCI) allenata da Fabio Faciocchi, oltre alla Seconda Categoria, allenata da Giorgio Gagliardo (il direttore sportivo è Stefano Bettinelli). Partecipiamo anche ai campionati di calcio a 5 ed a 7, organizzati dal CSI di Crema”. Indiscutibilmente un gran bel movimento… “Ora tutto s’è fermato, ma alla ripresa ce la facciamo a ricominciare con lo spirito giusto, in un contesto, qual è l’oratorio, dove c’è sempre stato un bel fermento. Si fa fatica a mandare avanti un’attività che coinvolge così tanti bambini, ragazzi e giovani, ma abbiamo la fortuna di avere molti bravi tesserati, e anche chi viene da fuori si impegna con lo spirito giusto, dà senza mai chiedere nulla in cambio”. Il vice presidente sottolinea l’importanza del ruolo del consulente ecclesiastico don Matteo Alberti, “coadiutore da poco. Il primo presidente della nostra Polisportiva, per un biennio, è stato l’allora curato don Vittorio Bariselli”. Ghidotti aggiunge che “dopo lo stop definitivo del CSI è arrivato in sostanza anche quello della Lega nazionale Dilettanti. Prima di tutto viene la salute e dobbiamo prenderne atto. Quando si ricomincerà la nostra Polisportiva sarà pronta”.