CASALE CREMASCO – Mascherine e polichina in dono alla popolazione

Nella mattinata del primo maggio, “Festa del Lavoro”, i consiglieri comunali sono stati comunque attivi per la comunità. Hanno riempito ben 800 flaconi di polichina, materiale disinfettante, ricevuto in dono dal dipartimento di Chimica e Ingegneria chimica “Giulio Natta” del Politecnico di Milano. Gli stessi consiglieri hanno poi provveduto all’etichettatura. L’operazione è stata effettuata presso il magazzino comunale dopo opportuna sanificazione.

“I dispenser, regalati dalla ditta Lumson Spa di Capergnanica, grazie all’interessamento del suo presidente Matteo Moretti, sono in distribuzione a tutte le famiglie del Comune”, ha spiegato il sindaco Antonio Grassi. Insieme al dispenser, in questi giorni, è effettuata anche la quarta consegna a domicilio delle mascherine. “La distribuzione sia dei dispenser, sia delle mascherine è a cura degli stessi consiglieri comunali, dai volontari Auser e della Caritas, che non ci stancheremo mai di ringraziare”, afferma ancora Grassi.

La Polichina è prodotta dal Politecnico dal 16 marzo scorso, seguendo la ricetta fornita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Ogni giorno vengono erogati gratuitamente circa 6.000 litri di polichina in tutti i diversi enti del territorio. Ora, anche nel Cremasco. Bene così.