RIPALTA ARPINA – Consiglio comunale: approvato il Piano di diritto allo studio

Il municipio di Ripalta Arpina

Il Consiglio comunale di Ripalta Arpina ha approvato il Piano di diritto allo studio per l’anno in corso, purtroppo segnato dalla difficile emergenza sanitaria. L’amministrazione presieduta dal sindaco Marco Ginelli ha stanziato, per i servizi di sua competenza, la somma di 69.595,99 euro.

Il Piano, illustrato durante la riunione consiliare dal vicesindaco Pietro Torazzi, prevede per la scuola materna un costo complessivo di 30.250 euro. Il grosso – in pratica la metà – è rappresentato dal servizio mensa, coperto all’80% dalle rette versate dalle famiglie e al 20% dal contributo del Comune. Il costo giornaliero del pasto è di 4 euro. A Bilancio l’amministrazione comunale ha poi stanziato 14.450 euro per l’acquisto di materiale di pulizia e per sostenere le assicurazioni e le spese di luce, acqua, gas e telefono.

Per quanto riguarda invece le elementari e le medie – ricordiamo che gli alunni ripaltesi frequentano il plesso di Castelleone – il Comune copre interamente il servizio di trasporto scolastico, gestito con mezzo proprio e personale dipendente: per l’autista, il carburante, l’assicurazione e la manutenzione dello scuolabus la spesa annua ammonta a 26.205 euro. Il totale degli alunni trasportati è di 44 per le elementari e 22 per le medie.

Il sindaco Ginelli e i suoi collaboratori hanno inoltre accolto alcune proposte dell’Istituto Comprensivo Sentanti di Castelleone, stanziando 13.140,99 euro per la fornitura di materiale didattico a uso collettivo, per il sostegno di progetti mirati e per la dotazione di “buoni libro”.

È infine da rilevare che nel Piano comunale rientrano anche le annuali borse di studio, riservate agli studenti che hanno conseguito valutazioni significative. Sono stanziati questi importi: 200 euro per la quinta elementare, 300 euro per la terza media e 400 euro per l’ultimo anno delle scuole superiori.