OSTENSIONE DEL CROCIFISSO/2

Il Vescovo Daniele ha disposto di tenere, nella settimana che precede la Settimana santa, e che veniva tradizionalmente chiamata “settimana di Passione”, un’ostensione straordinaria del Crocifisso della Cattedrale di Crema.

Il Crocifisso della Cattedrale è particolarmente venerato dai Cremaschi: in tempi normali sono tanti quelli che ogni giorno sostano ai suoi piedi per una preghiera, per chiedere una grazia, per affidarGli una persona cara o una tribolazione personale. Anche in momenti di particolare calamità naturali – inondazioni, epidemie, terremoti… – la fede dei Cremaschi, nel corso dei secoli, ha affidato a Gesù Cristo, contemplato nel grande Crocifisso ligneo, il proprio dolore e le proprie speranze.

Nel momento difficile che stiamo vivendo a causa dell’emergenza sanitaria CoViD-19, mentre tutta la nostra società è duramente provata e anche la comunità cristiana soffre per le tante limitazioni che condivide con tutti, e mentre ci si prepara a entrare nei giorni più importanti dell’anno cristiano, la Settimana santa e la Pasqua, il Vescovo invita a rivolgersi ancora una volta al Crocifisso, per riceverne conforto, luce e benedizione, e rinnovare la speranza in Dio, che sa trarre il bene dal male e cambia la notte del dolore nella luce radiosa della Pasqua.

Il Vescovo domani, 29 marzo, dopo la S. Messa delle ore 10.00 darà inizio alla settimana di ostensione della Croce.

L’ostensione avverrà nel pieno rispetto delle norme sanitarie attualmente in vigore. Non sono previste celebrazioni con il popolo. Da lunedì 30 marzo a sabato 4 aprile si terranno ogni giorno due momenti di preghiera, dalle 8.45 alle 9.15 circa, e dalle 15 alle 15.30 circa: a questi momenti ci si potrà unire attraverso la diretta streaming e la trasmissione di RadioAntenna5.

Il Crocifisso è stato tolto dalla cappella dov’è collocato abitualmente e posto ai piedi dei gradini del presbiterio, nella navata centrale, in modo da essere ripreso dalla telecamera; le immagini in streaming continueranno a essere diffuse anche al termine di ciascuno dei momenti di preghiera del mattino e del pomeriggio, per circa quarantacinque-cinquanta minuti: in questo modo, il Crocifisso sarà visibile ogni giorno, attraverso la diretta, per circa tre ore.

Nei giorni dell’ostensione, da lunedì a sabato, la Cattedrale resterà aperta, con orario continuato (anche durante la ‘pausa pranzo’) dalle 9:30 alle 17, per facilitare chi, trovandosi di passaggio, vorrà entrare per un breve momento di preghiera personale.

Alcuni sussidi di preghiera saranno resi disponibili in Cattedrale e attraverso i siti internet diocesani per facilitare la preghiera personale o in famiglia.