Carabinieri: scoperto autore di una rapina del 2015 grazie al Dna

Carabinieri

I Carabinieri del Nucleo Operativo di Crema hanno deferito in stato di libertà un cittadino rumeno del ’67 residente a Torre Pallavicina (Bg), già detenuto presso carcere di Bergamo perché resosi responsabile di una rapina nel 2015. I nuovi e più accurati esami, da parte del RIS di Parma, dei reperti raccolti sul luogo del reato dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Crema hanno permesso di identificarlo a distanza di cinque anni. All’epoca dei fatti i rapinatori di notte entrarono in una cascina di Romanengo, adibita ad abitazione privata e a studio veterinario, mentre il proprietario dormiva e dopo averlo tirato giù dal letto gli avevano intimato di consegnargli tutti i soldi che aveva in casa, malmenandolo. Per la paura gli consegnava quanto aveva in casa per un totale di 80.000 Euro. Con gli stessi accertamenti è stato individuato anche un altro complice della rapina, un cittadino albanese, risultato deceduto nel 2015.