Disastro Ferroviario (aggiornamento) – Il presidente Fontana sul luogo del deragliamento

Il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana sul luogo dell'incidente ferroviario

Due morti e 27 feriti al momento costituiscono il drammatico bilancio del deragliamento del treno Frecciarossa alle 5.35 di questa mattina lungo la tratta Milano-Bologna. Il convoglio, con a bordo una trentina di persone, èuscito da binari con la motrice e due vagoni adagiandosi su un lato. Sulle cause è partita immediatamente un’indagine.

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e’ giunto nel luogo in cui si e’ verificata la sciagura, in provincia di Lodi, nei pressi della stazione di Ospedaletto Lodigiano. “Rinnovo il mio cordoglio e la vicinanza alle famiglie delle vittime – ha detto il governatore lombardo – e ringrazio tutti coloro che, per le proprie competenze, hanno lavorato e stanno lavorando per curare i feriti e di ripristinare la situazione”.

“Purtroppo – ha aggiunto il governatore – e’ una vicenda che lascia increduli, in questi casi si prova soprattutto un senso di impotenza. E’ impensabile che si possano verificare situazioni del genere. Ho parlato poco fa con l’amministratore delegato di FS Gianfranco Battisti che, per ora, non mi ha fornito elementi diversi da quelli che conosciamo”. “Noi sul tema la sicurezza – ha risposto Fontana alle domande dei giornalisti – ogni giorno chiediamo a RFI (Rete Ferroviaria Italiana) massima attenzione e abbiamo concordato con loro anche
una serie di interventi mirati a garantire l’ammodernamento della rete e la realizzazione di interventi tecnologici che garantiscano massima sicurezza. Da oggi la nostra richiesta
diventera’ ancora piu’ forte”.