BILANCIO PREVISIONALE – Il sì a maggioranza dopo ore di interventi e discussioni

Nuovo Consiglio comunale “fiume” ieri pomeriggio in Sala degli Ostaggi per l’approvazione definitiva del Bilancio previsionale. Un paio d’ore è durata la sola replica della Giunta alle minoranze, con impegnati tre assessori e il sindaco Stefania Bonaldi. Tutti hanno precisato le proprie strategie per quanto riguarda interventi e opere nei rispettivi settori, rispedendo al mittente – le opposizioni, specie Forza Italia – le accuse di mancanza di idee e visione sul lungo periodo. Va segnalato il diverbio tra il vicesindaco Michele Gennuso e Manuel Draghetti dei Cinque Stelle in tema di morosità delle case popolari. “Un tema delicato, dove la malafede non deve entrare”, ha dichiarato Gennuso stizzito. Respinti dopo le repliche depila Giunta, tutti gli emendamenti tranne quello sul “regolamento del verde”, proposto proprio del pentastellato, accolto all’unanimità.
Nella sua replica s’è scaldata anche il sindaco, che ha ribadito come “la nostra stella polare è il programma, che da elettorale è diventato poi amministrativo, adattandosi alle esigenze contingenti e alla realtà”. Il Bilancio è passato con 14 voti a favore, della maggioranza, e 8 contrari, quelli delle minoranze più Emanuele Coti Zelati de La Sinistra, da tempo uscito dalla coalizione.

Ampi servizi sul giornale di sabato in edicola.