SCOUT – In tanti, con il vescovo Daniele, alla marcia da Crema a Caravaggio

Il Vescovo, con don Dossena e don Lunghi, durante l'apertura della marcia a Santa Maria
Un’ottantina i partecipanti, la sera di sabato 25 gennaio, al consueto pellegrinaggio notturno a Caravaggio nato e organizzato, come di consueto, dai Gruppi Scout Agesci Crema 3, Adulti Scout e amici dello scautismo. Si sono aggiunte anche alcune persone della vicina diocesi di Lodi.Il ritrovo per tutti è stato alle ore 19.30 presso la Basilica di Santa Maria della Croce, dove i pellegrini hanno incontrato il vescovo Daniele: oltre ad aprire ufficialmente l’evento con un messaggio di saluto – poi riportato, come da tradizione, nel Libro della Marcia – monsignor Gianotti, molto legato agli Scout, ha seguito l’intero pellegrinaggio.
Il percorso ha condotto tutti verso Caravaggio con arrivo al santuario di Santa Maria del Fonte – dopo una sosta-ristoro a Capralba – all’1.30 circa. Al termine del cammino, un autobus e mezzi propri hanno permesso un agevole rientro a Crema.
La riflessione comune che ha caratterizzato il cammino di quest’anno è legata al tema indicato da papa Francesco: La Pace, cammino di conversione ecologica. È stato il vescovo Daniele a sviluppare la tematica introducendola a Santa Maria e approfondendola poi nella pausa di Campagnola Cremasca.