SANTA MARIA DELLA CROCE: cedono le rive, nutrie in azione

Non scopriamo certo oggi l’emergenza nutria nel nostro territorio e anche in città. Nella fotografia una riva che ha ceduto stamane, letteralmente “consumata” dall’erosione provocata dalle tane e dalle gallerie scavate dai roditori. Siamo a Santa Maria della Croce, dove il problema è realtà da tempo. Qualche settimana fa abbiamo ricordato l’intervento previsto a San Carlo, nell’ambito della campagna di contenimento provinciale: se qui le nutrie si sono pericolosamente avvicinate alle case nei pressi del campo sportivo, a Santa Maria è toccato a via Mulini e al collegamento che porta al camposanto, pedociclabile molto percorsa dai pianenghesi e dai sergnanesi (in bicicletta e a piedi) e popolata intere famiglie di roditori.