Da domani, il ponte di via Cadorna sarà percorribile solo in direzione del centro città

Ponte Cadorna
Per due settimane il “nostro” ponte sarà percorribile solo in direzione del centro città: si tratta della prima fase degli annunciati e attesi lavori, cui seguirà la radiografia alla struttura in ferro del collegamento viabilistico sopra il fiume Serio.
La chiusura del ponte di via Cadorna sarà realtà a partire da domani, 20 gennaio, da quando cioè l’infrastruttura vedrà la prima parte degli interventi, legati alla verifica della struttura.
I lavori dureranno quindici giorni e sarà necessario interdire un senso di marcia per consentire in sicurezza le operazioni degli automezzi. “È stato ritenuto opportuno agevolare l’ingresso in città, perciò sarà interdetto il senso di marcia in uscita dal centro: durante il periodo di lavori i veicoli provenienti da piazzale delle Rimembranze dovranno svoltare verso via IV Novembre”, si legge nel comunicato diffuso dal palazzo comunale.
La viabilità pedonale e ciclabile sarà mantenuta, notizia questa, molto importante.
“Un principio di precauzione deve sempre ispirare l’azione amministrativa – commenta l’assessore ai Lavori pubblici e Mobilità Fabio Bergamaschi –. A maggior ragione l’attenzione deve essere elevata rispetto alla verifica della stabilità dei ponti, come tragicamente emerso dalla vicenda di Genova”.
Il ponte di via Cadorna – spiega l’assessore – è un’infrastruttura datata e al contempo cruciale della viabilità cittadina. “Ci avvarremo delle migliori tecnologie per svolgere una radiografia dell’infrastruttura in ferro – da qui le operazioni dei prossimi giorni – certi che gli inevitabili disagi saranno compresi dai cittadini automobilisti. Ci muoviamo senza allarmismo, ma vigilando scrupolosamente”.
Come si ricorderà l’attenzione verso il ponte era aumentata dopo che il consigliere comunale di minoranza Chicco Zucchi (Polo Civico) aveva prodotto un report (scritto e per immagini) delle condizioni della struttura, in alcuni punti ammalorata. L’amministrazione comunale aveva garantito la tenuta del ponte, ma aveva colto il “suggerimento”, muovendosi per garantite verifiche, analisi e manutenzione.