CREMA – Caffè Letterario: la classe VB del classico intervista l’autrice Cristina Dell’Acqua

Sentimenti e relazioni: amore, coraggio, amicizia, costruzione delle radici. “Noi siamo gli stessi di 2.500 anni fa, i classici intercettano le nostre ferite scoperte e non ci offrono soluzioni, ma ci mostrano la complessità. Ci fanno star bene perché ci permettono di andare in profondità, alla radice dei pensieri. È una prospettiva dalla quale guardare il mondo. Senza farsi travolgere dal quotidiano. Ne abbiamo tutti bisogno”. A parlare è Cristina Dell’Acqua (nella foto), insegnante al Collegio San Carlo di Milano, che nel suo libro Una Spa per l’anima indica anche la soluzione ai problemi che pone: prendersi cura della vita con i classici greci e latini si può. 

La docente è la prossima ospite del Caffè Letterario di Crema dove parlerà del suo libro conversando con intervistatori molto speciali: gli studenti della classe V B del liceo classico Racchetti-da Vinci, guidati dalla professoressa Simona Della Torre. Giovani talenti anche gli allievi dell’Istituto Folcioni che accompagneranno la serata con i loro interventi musicali. 

L’appuntamento è per lunedì 20 gennaio alla sala Bottesini del Teatro San Domenico, con inizio alle 20.45 e ingresso libero.