ROMANENGO – Un 2020 ricco di lavori: nuovi luci a Led, ciclabile e molto altro

Romanengo
Il 2019 si è da poco concluso e a fine d’anno il sindaco Attilio Polla ha preso carta e penna per scrivere ai suoi concittadini, per la prima volta dopo le elezioni del 26 maggio scorso.
“In questi mesi – attacca Polla – l’amministrazione comunale si è spesa più dal punto di vista burocratico; gli sforzi hanno ripagato e siamo finalmente riusciti a sciogliere i nodi che hanno dilatato i tempi di esecuzione di opere fondamentali per il paese”.
Così per Romanengo si apre un 2020 “scoppiettante e ricco” come lo ha definito il primo cittadino. In primis collegamenti digitali più veloci “grazie alla fibra ottica! La posa comporterà alcuni disagi sulle strade del paese: le escavazioni rovineranno il manto stradale di alcune vie; per quest’anno rimanderemo le nuove asfaltature che verrebbero vanificate dai tagli necessari. Ma per tutti vi sarà beneficio”.
Riguardo all’atteso collegamento ciclabile verso Offanengo, Polla conferma: “Entro la primavera terminerà la realizzazione della pista protetta. Verranno eseguiti i lavori che competono a Romanengo ma anche il Comune di Offanengo ha garantito che realizzerà presto il proprio tratto, affinché l’opera sia pienamente fruibile”. Costo: 224.192,67 euro, coperti con un mutuo concesso dal Credito Sportivo a interessi zero che garantirà un risparmio di 22mila euro.
È di questi giorni invece l’avvio dell’iter di riqualificazione della pubblica illuminazione. “Romanengo avrà nuove luci a Led nell’ambito di un progetto di riqualificazione da 7 milioni di euro che interessa altri Comuni del territorio”.
Ma non è tutto. Il 2020 sarà anche l’anno dell’installazione della nuova centrale termica a servizio delle scuole primaria e secondaria di secondo grado. “Caldaie di nuova generazione, nuovi circolatori, valvole termostatiche consentiranno un notevole risparmio per le casse comunali, abbattendo gli sprechi di energia e le dispersioni di calore nelle aule. Sarà migliorata così la qualità della vita dei nostri ragazzi: mai più finestre aperte in pieno inverno per il troppo calore e notevole risparmio in bolletta.”
Dulcis in fundo, attenzione al centro sportivo. Verranno rinnovati infatti gli impianti di illuminazione del campo da calcio e di quelli polifunzionale.
“Non mancheranno attenzioni agli investimenti sul sociale e sui servizi alla persona – conclude il sindaco – mentre resterà probabilmente al palo anche per quest’anno la riqualificazione della cascinetta annessa alla Rocca. Dei 949mila euro promessi ancora non si vede traccia”.