EX TRIBUNALE: “Collocarci servizi sociosanitari resta per noi un’ottima intuizione”

“La possibilità che l’ ex tribunale possa essere riconvertito per accogliere servizi sociosanitari, anche in supporto dell’Ospedale di Crema, così sacrificato negli spazi, per noi continua a essere un’ottima intuizione. Ovvio che debbono esserci anche condizioni favorevoli sul piano logistico e funzionale, nonché di sostenibilità complessiva”, ha scritto il sindaco Stefania Bonaldi sui social.

Questo lo spirito dell’incontro “a tre”, Comune, Asst e FM Immobiliare, che sarà realtà in settimana, al fine di mettere a fuoco questi aspetti. “A valle della riunione, come ho già anticipato anche al direttore dottor Germano Pellegatta, promuoverò un incontro e un interessamento anche dei consiglieri regionali del nostro territorio, perché in tutto questo scenario certamente Regione Lombardia può essere di sostegno e offrire un supporto. Peraltro l’assessore Gallera è già stato sensibilizzato in materia da diversi esponenti e amministratori cremaschi. Ricordo che in passato, proprio perché la contiguità dei due immobili ci pare una occasione ‘unica’, avevamo anche messo direttamente a disposizione della Regione il plesso dell’ex tribunale, ma la Regione non poteva destinare risorse per riqualificare un bene non di proprietà e non poteva acquisirlo”.

Ora la novità è che lo riqualificherebbe un terzo, evidentemente debbono però realizzarsi condizioni di sostenibilità per tutti i soggetti coinvolti, che – ribadisce la Monaldi – “oggi interagiscono sulla base di procedure di evidenza pubblica a suo tempo esperite, dunque sulla base di meccanismi corretti e trasparenti. Forse bisogna uscire dalla logica per cui riconvertire l’ex Tribunale è ‘fare un favore’ al Comune o all’amministrazione di Crema, il punto è invece investire sul potenziamento, anche strutturale dell’Ospedale di Crema”.