Cremasco – Sinistri con gravi feriti, a causarli la nebbia

Due sinistri in 12 ore e altrettanti gravi feriti trasferiti in ospedale. È accaduto tra venerdì sera e l’alba di sabato nel Cremasco.

Primo incidente nel tardo pomeriggio di venerdì lungo la tangenziale di Crema. Una Fiat Punto condotta da una 51enne di Bagnolo Cremasco, con a bordo una 77enne dello stesso paese, e una Kia Stonic, al cui volante sedeva un 67enne, sono entrate in collisione frontale. Un tremendo impatto che ha distrutto i mezzi, e provocato lesioni gravi alle due cremasche che si trovavano sull’utilitaria di marca italiana. Estratte dall’abitacolo della Punto solo grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco, le malcapitate sono state trasferite in ospedale (una al Maggiore di Crema l’altra a Cremona) in condizioni definite serie. La terza persona coinvolta nel sinistro ha riportato ferite ma non sarebbe in pericolo di vita.

Il sinistro si è verificato tra gli svincoli per Lodi e Bagnolo. Alla base dell’impatto probabilmente la nebbia che avrebbe causato una invasione di corsia da parte di una delle due vetture. La Punto procedeva verso Bagnolo e potrebbe essere stata proprio lei a invadere la corsia opposta. Sulla dinamica stanno lavorando gli agenti della Polstrada cittadina. La tangenziale, nel tratto interessato dal sinistro, è rimasta chiusa al traffico per parecchio tempo.

Poche ore dopo, in via Pandino a Spino d’Adda, uscita di strada di un 30enne che vive nel Cremasco. Il giovane ha perso il controllo della sua Renault Clio andando ad impattare contro un manufatto. Ha rimediato lesioni ma fortunatamente per lui nulla di grave. Sul posto Croce rossa e Carabinieri.