CHIEVE – Piccoli giornalisti all’arrembaggio!

Capita che per dicembre, ultimo mese dell’anno, veda la luce la prima copia di Chieve News! – Si aprono le porte del paese…, giornalino della scuola primaria, prodotto davvero ben fatto e dalla grafica accattivante. Si tratta di un progetto di FareLegami che coinvolge gli alunni fino a farli diventare piccoli giornalisti in erba, alla scoperta della comunità. Il percorso vuole creare connessioni fra le giovani generazioni del territorio.
L’obiettivo, sfogliando il primo numero, pare centrato: se ne ricava uno sguardo nuovo su Chieve, interpretato dagli occhi e dalle parole dei bambini. “Diverse copie sono state distribuite negli esercizi commerciali, dove tutti possono trovarne e prenderne visione. Ne vale la pena. Un grazie va ai responsabili che stanno coordinando il progetto e alle insegnanti per la collaborazione”, spiega la vicesindaco Margherita Brambilla.
ChieveNewsIl Comune fa da collante fra i vari “attori” coinvolti, soprattutto dal punto di vista burocratico e contabile, poiché le attività di “FareLegami” necessitano di tracciabilità e rendicontazione. Referenti sono Bianca Erfini e Marta Zilioli, con direttore l’esperta in giornalismo Linda Giovanelli. Suoi fondino d’apertura e conclusione.
“Pensa, ripensa, scrivi, correggi… E la foto? Manca la foto! Allora mettiamoci un disegno! Non mi convince… posso rifarlo? Quando i bambini entrano nel meccanismo di un mestiere, qualsiasi esso sia, si appassionano e ‘giocano sul serio’, tanto che in classe si poteva respirare la sensazione di essere in un giornale vero. L’entusiasmo che ciascun ‘giornalista’ ha profuso per partecipare a questa avventura è stato per me fonte di grande soddisfazione”, scrive il direttore.
I bambini più grandicelli (IV-V), si sono messi alla prova creando una redazione di giornalisti: sportivi, inviati e persino enigmisti con la giusta dose di fantasia, improvvisazione e… confusione! Poi ci sono i bambini di III che hanno fatto un “viaggio nel tempo”, confrontando la Chieve di ieri e di oggi, realizzando pure un bellissimo poster che si può trovare all’interno del giornalino. Girandolo s’intercetta il lavoro della II: s’è divertita a capire come è strutturato il paese attraverso una mappa e l’ha personalizzata a modo suo. E i piccolini di I? Hanno prodotto la doppia pagina centrale: tutti possono immergersi in una favola e sognare un po’. Almeno nelle festività è possibile!
“Il lavoro di queste pagine è il frutto della volontà, della pazienza e premura di tutte quelle persone che hanno gravitato intorno al progetto, come le maestre e i maestri, che sono stati fondamentali, poi le fantastiche ‘Lab Maker’ di ‘FareLegami’, in particolare Marta, Bianca e la coordinatrice Michela Oleotti e il Comune, senza il cui aiuto e la costante presenza sarebbe stato difficile tenere insieme un’idea tanto ambiziosa! Non dimentichiamoci, poi, dei genitori-fotografi, quelli che si sono prestati per le interviste, i nonni e le nonne… insomma grazie di cuore a tutto il paese! Ci vediamo a febbraio per il secondo numero!”, riflette la Giovanelli nell’ultima pagina del giornalino.
Un bel progetto, che tra i suoi articoli di punta non poteva non avere un’intervista in esclusiva al sindaco Davide Bettinelli sul suo ruolo di primo cittadino. Burocrazia a parte, i piccoli chievesi gli han chiesto quanto lavora, eventuali interventi previsti alla Primaria e se Chieve è un bel posto dove vivere? “Bettinelli ne è assolutamente convinto, perché Chieve è un paese a misura d’uomo e di bambino, ci sono tanti servizi vicini e tante iniziative a cui partecipare e noi non possiamo che essere d’accordo con lui”, si legge nel finale d’articolo. Bravi a tutti!