CREMA – Il calendario curato da L’Araldo, preziosa pubblicazione per collezionisti

Presso Villa Benvenuti, suggestiva villa storica sita in Ombriano, si è tenuta la presentazione dell’ormai consueto e tradizionale calendario curato dall’associazione culturale L’Araldo.

Protagonista della giornata, che ha illustrato, nel dettaglio, l’evento, è stato Ferrante Benvenuti, che ha chiarito lo scopo e la finalità del calendario, volto al collezionismo: peculiarità, quest’ultima, che caratterizza i membri dell’associazione culturale l’Araldo.

Successivamente è stata conferita a Pietro Martini l’insegna di Cavaliere dell’Ordine di Tarantasio del Lago Gerundo; Martini è figura di spicco del panorama culturale cremasco e non solo; è membro dell’Associazione “Ex alunni del liceo classico Racchetti, ed è stato responsabile delle risorse umane di importanti multinazionali. Tale titolo viene conferito alle persone meritevoli, nel campo della storia, della cultura, del collezionismo, della filantropia e dell’arte.

Antonio Agazzi, nelle vesti istituzionali di consigliere comunale, ha colto l’invito del presidente dell’Araldo, Mario Cassi, esprimendo considerazioni in merito al calendario.

Agazzi, a tal proposito, ha espresso affetto e stima nei confronti dei membri dell’associazione culturale, elogiandone il lavoro di squadra.

Cassi ha introdotto il suo intervento, mostrando un filmato commemorativo della figura di Alberto Marinoni, fotografo collaboratore, mostrando alcune foto scattate da Alberto, raffiguranti le bellezze della città di Crema. Ha quindi ringraziato in modo particolare la grafica Silvia Duni, per aver reso possibile la realizzazione del calendario.

L’evento ha visto la partecipazione di Tino Moruzzi, che ha colto l’occasione per spendere qualche parola in merito alla figura dei De Marchi, dinastia cremasca di artisti, imprenditori, fortificatori, ed ideatori delle Mura Venete (1488-1509), in occasione del quinto centenario della scomparsa di Giovanni Antonio De Marchi figura del mondo dell’arte (1519-2019).

Cassi ha ringraziato tutti gli intervenuti e il padrone di casa, presidente onorario dell’Araldo, nonchè gran Maestro dell’Ordine di Tarantasio.

A coronamento della bella ed interessante conferenza, il presidente dell’Araldo, ha illustrato, con dovizia di particolari, mese per mese, le varie immagini delle collezioni nelle loro diverse tipologie, sfumature e connotazioni, riportate nel calendario.