Crema/Soncino – Evasione e droga, in due finiscono in manette

Nella foto di repertorio i Carabinieri di Soncino

Carabinieri impegnati in due arresti su più fronti nella giornata di lunedì. Il Nucleo Investigativo ha fatto scattare le manette ai polsi di un italiano per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il pregiudicato soncinese classe 1979 V.B. È stato fermato a Soncino in via Calcio per un normale controllo. “Si trovava in bicicletta proveniente da un’area campestre recentemente più volte segnalata per attività illecita in materia di stupefacenti – spiegano dal Comando provinciale dell’Arma –. In seguito all’immediata perquisizione d’iniziativa è stato trovato in possesso di oltre 20 grammi di hashish e di 5 grammi circa di cocaina, custoditi all’interno di un borsello. Al termine delle formalità di rito l’arrestato è stato trattenuto presso le camere sicurezza del Comando Compagnia di Crema come disposto dall’A.G. in attesa dell’udienza di convalida con rito direttissimo”.

I militari dell’Arma del Nucleo Radiomobile hanno invece tratto in arresto un pregiudicato albanese, A.B. Classe 1988, dimorante in città perché evaso dagli arresti domiciliari, ai quali era stato confinato per questioni relative alla droga e alla detenzione per spaccio. L’uomo è stato sorpreso non distante dall’abitazione in cui vive, in via Rivafredda, ed è stato portato in caserma prima di finire davanti al giudice che lo ha condannato e rimesso ai domiciliari.