CREMA – Rassegna letteraria DeGenere. Quest’anno si punta sul giallo!

“Un’iniziativa che stiamo aspettando in tanti, sempre molto partecipata e originale rispetto alle consuete presentazioni di libri, mai banale ma… spettacolare”. Queste le parole dell’assessore alla Cultura del Comune (che patrocinia la proposta) Emanuela Nichetti in apertura dell’incontro con la stampa – appena concluso – organizzato per illustrare la rassegna DeGenere, IV edizione che prenderà il via giovedì prossimo, 5 dicembre.

Una sorta di spin off del Festival della Letteratura In Chiostro, medesimi gli organizzatori, per dare spazio anche in autunno/inverno a grandi nomi della realtà editoriale italiana.

Lorenzo Sartori – curatore della proposta – ha sottolineato come in Italia il numero di lettori sia pericolosamente basso (la metà che in Germania, per esempio), segno di un Paese ‘culturalmente povero’. DeGenere quest’anno ha scelto il tema del giallo e del ‘crime’ con 5 firme tra i migliori giallisti italiani. “Vogliamo proporre i nostri incontri sempre in maniera particolare: l’intervista inizierà come una sorta di interrogatorio, con tanto di luce ricolta sul volto dell’autore che dovrà ‘guadagnarsi’ il divano e con la voce fuori campo che porrà le sue domande. I libri di giallo e di indagine sono fra i più letti forse perché mettono in luce anche aspetti della nostra società e perché portano il lettore a domandarsi se come si comporterebbe in certe circostanze “.

Giovedì si inizia – come sempre presso il Caffè del Museo –  con Luca Crovi, uno dei più raffinati conoscitori di romanzi gialli e noir, autore tra l’altro della monografia Tutti i colori del giallo, edita da Marsilio, che nel 2003 si è trasformata nell’omonima trasmissione radiofonica in onda su Rai RadioDue. Conduttore radiofonico, redattore presso la Sergio Bonelli Editore e sceneggiatore di fumetti con personaggi nati dalla fantasia di Andrea G. Pinketts, Massimo Carlotto e Joe R. Lansdale, studioso della narrativa poliziesca in Italia e autore di Storia del giallo italiano e di Noir. Istruzioni per l’uso, Crovi presenterà la sua ultima fatica letteraria L’ombra del campione edito da Rizzoli e La storia del giallo in 50 investigatori, un prezioso volume con tavole originali illustrate da Angelo Montanari e i ritratti di investigatori di tutti i tempi, da Sherlock Holmes a Derrick, preceduti dal racconto della nascita del genere giallo e delle ragioni del suo successo planetario. 

Giovedì 16 gennaio 2020 sarà la volta di un gradito ritorno, quello di Rosa Teruzzi, caporedattore del programma di crime di Rete4 Quarto Grado, che con L’ultimo tango all’Ortica (Sonzogno) porta i lettori nel mondo delle sue investigatrici del casello ferroviario: una fioraia, una giovane poliziotta e un’anziana hippy, rispettivamente madre, figlia e nonna, un team di tre generazioni diverse, ciascuna con un carattere forte, imprevedibile e fuori dagli schemi. Giovedì 6 febbraio sarà a DeGenere un’altra presenza femminile, Lucia Tilde Ingrosso, giornalista di Millionaire e penna eclettica che dal 2005 ha pubblicato più di 20 romanzi spaziando tra i generi: fantasy, rosa, noir, saggistica e soprattutto gialli, in particolare l’ultimo edito per Baldini + Castoldi, Una sconosciuta. 

Giovedì 5 marzo con Nero a Milano (Piemme) arriva Romano De Marco che con questo romanzo è tra i 5 finalisti di uno tra i più prestigiosi riconoscimenti italiani, il Premio Scerbanenco, insieme a Piergiorgio Pulixi, già vincitore dello Scerbanenco nel 2018, e ospite di DeGenere giovedì 26 marzo per presentare il suo L’isola delle anime edito da Rizzoli. Tutti gli incontri iniziano alle ore 21 e sono a ingresso libero.