OFFANENGO – Proseguono i lavori alle scuole primaria e dell’infanzia. Il costo ammonta a 2.789.240 euro

Offanengo
Da un paio di mesi sono partiti i lavori presso le scuole primaria e dell’infanzia ‘Renato Contini’ di Offanengo. L’intervento, corposo e complesso, è finalizzato alla messa in sicurezza, all’adeguamento sismico e all’efficientamento energetico e si avvale dei fondi previsti dal Miur e destinati al Comune di Offanengo individuato come ente di assegnazione a fine dicembre 2017. Il costo dei lavori ammonta a 2.789.240 euro dei quali 2.231.392 assegnati dal Miur e il resto ottenuto dal Comune tramite la Cassa Depositi e Prestiti. La gara d’appalto è stata vinta dalla ditta Contedil che ha avviato da fine settembre i primi lavori che constano, principalmente, nella demolizione interna di tutti i pavimenti dell’ala vecchia (che ospita le primarie) e di tutti i servizi igienici di elementare e scuola dell’infanzia, che verranno così completamente rifatti. Verrà poi demolita anche la scala di sicurezza esterna che collega i due corpi e che sarà rifatta.
Si sta procedendo allo smaltimento di tutte le demolizioni, quindi si proseguirà con gli interventi esterni che prevedono il consolidamento del corpo nuovo dove verranno realizzati 4 controventi, ossia contrafforti in cemento armato che ingabbieranno la struttura affinché resista a sollecitamenti di tipo orizzontale. Con questo intervento si raggiunge l’adeguamento sismico per lo stabile che ospita la materna ‘R. Contini’.
Per il corpo della primaria invece, si interverrà con il consolidamento dei solai utilizzando malte con fibre in acciaio; poi verranno rinforzate le murature di copertura a sostegno del tetto e con i quali si raggiunge il miglioramento sismico anche di questo corpo. Si procederà quindi alla sostituzione integrale di tutti i serramenti dell’intero edificio e al cambiamento delle attuali caldaie con quelle di nuova generazione. A fine lavori verrà riqualificata anche tutta l’area esterna.
La consegna dei lavori è prevista per il 30 luglio 2020. L’ufficio tecnico comunale, l’impresa, il direttore dei lavori e il responsabile del cantiere si stanno incontrando tutti i mesi, per una riunione al fine di monitorare l’andamento delle opere.