CREMA – Teatro San Domenico, strenne natalizie e gospel per l’Ultimo

Tornano le strenne natalizie organizzate e proposte dal teatro San Domenico: quattro mini abbonamenti ideati per tutti i gusti e ‘ben confezionati’ anche grazie a riduzioni economiche interessanti. Martedì mattina il presidente della Fondazione San Domenico Giuseppe Strada (nella foto) ha ribadito come tale formula “che c’era già quando sono arrivato” ha sempre funzionato bene, è attesa e colta da diverse persone che trovano così in questi mini abbonamenti l’idea regalo ideale. Si tratta di spettacoli ‘combinati’ ad hoc sia per contenuti sia per orari: per studenti e giovani under 30 viene proposto un abbonamento a soli 20 euro che comprendono La pazzia di Isabella (12 gennaio 2020) e Le allegre comari di Windsor (19 aprile 2020), entrambi previsti per domenica pomeriggio, ore 17. Prosa e musica per due appuntamenti a 35 euro: il 24 gennaio 2020 ore 21 in scena il celebre Misantropo di Molière, quindi L’allegra vedova (che fa il verso alla celebre operetta) in programma per  l’8 marzo 2020, festa della donna, ore 21.

Il mini abbonamento Domenica a teatro comprende invece tre proposte: ancora La pazzia di Isabella, la new entry Musiche e Danza dalla Georgia, che fa respirare l’aria dell’Est e ancora Le allegre comari di Windsor: tre spettacoli pomeridiani, sempre alle ore 17, a 45 euro. Si tratta di una proposta ideale per chi voglia riempire la domenica pomeriggio cittadina di cultura! Infine Cinema e teatro: nella programmazione della stagione Intrecci+ sono inseriti tre spettacoli che si rifanno ad altrettante celebri pellicole. Per gli amanti del genere, al costo di 55 euro, si possono seguire Fronte del porto (1° febbraio 2020), Regalo di Natale (28 febbraio 2020) e Così parlò bellavista (23 aprile 2020). Molti si sono già attivati per i regali natalizi, soprattutto quando i parenti e gli amici da omaggiare sono tanti e i gusti sono diversi. La proposta del teatro cittadino è da considerare e… cogliere!

Strada ha poi richiamato l’attenzione sullo spettacolo per l’ultimo dell’anno: “Abbiamo sempre proposto un appuntamento che accompagni al nuovo anno in allegria e sempre, le risposte, sono state molto soddisfacenti. Quest’anno torniamo sul Gospel americano della South Carolina con il Tony Washington Gospel singers.” Il gruppo si presenta con un nuovo progetto artistico che unisce due straordinari artisti gospel quali Mildred Daniels e Tony Washington: anni di esperienza e cultura della musica  afroamericana che fonde stili e percorsi musicali diversi con grande originalità associando la splendida voce classica di “The Songbird” Mildred Daniels allo stile gospel & R&B di Tony Washington che, nell’ambito della musica gospel ha dato vita a uno stile che sta vivendo negli Stati Uniti una diffusione sempre più endemica, riconducibile a un’idea di “Gospel & Rhythm” svincolata dagli stereotipi classici della musica di testimonianza e culto della cultura afroamericana. Sintesi tra gli inni sacri della tradizione bianca e la matrice ritmica della musica nera dell’Africa, questo stile musicale è attualmente una delle espressioni artistiche più originali e creative del sud degli Usa. Roberta Ruffoni ha aggiunto come il teatro abbia sempre puntato su proposte gospel di qualità, originali e autentiche: “Martedì 31 dicembre la serata si aprirà alle ore 20 con il tradizionale brindisi augurale per poi proseguire con il concerto che terminerà intorno alle ore 22”. Biglietti 35 e 30 euro, prenotazioni e informazioni 0373.85418.