Maratonina 2019: sole e record, un grandissimo successo!

Maratonina

Verrà ricordata come la Maratonina dei record l’edizione del 2019, che quest’anno dalla sua ha avuto anche il meteo a favore. La 21 km dunque è stata vinta da Solomon Koech con lo strepitoso tempo di 1.03.10. Stesso tempo e secondo gradino del podio per Chelanga Ishmael Kalaue. Alle loro spalle il futuro dell’atletica italiana Daniele D’Onofrio che ha corso in 1.04.13. Quarto e quinto rispettivamente Simon Nijeri Kaman (1.05.39) e Pietro Sonzogni (1.05.52).
Per quanto riguarda le donne, trionfo annunciato per la stratosferica Valeria Straneo (43 anni e non sentirli!) che ha chiuso con il tempo record di 1.11.42. Alle sue spalle Mary Wangari Wanjhoi (1.14.56), Federica Proietti (1.16.57), Luisa Gelmi (1.20.42) e Sara Bazzoli (1.23.04).
I corridori più veloci residenti a Crema sono stati Elena Boschiroli e Davide Denti. Per quanto riguarda i gruppi più numerosi la palma d’oro va al gruppo Camisano Running con 83 iscritti. Poi Gta (60 iscritti), Runners Bergamo, Ortica Team Milano e Marathon Cremona. A loro il premio in memoria di Lodovico Zurla.
Quest’ anno non solo poi MarianTen i cui corridori più veloci sono stati Giovanni Ippolito e Monica Bellini, ma anche l’attesa 10 km competitiva al suo esordio a Crema. Per quanto riguarda gli uomini extraterrestre Luca Magri a concluderla in 30.33; dietro di lui Davide Raineri (31.35) e Stefano Casagrande (32.06). Trionfo al femminile per Elisabetta Manenti in 38.38 che ha messo dietro Sara Martinelli (38.50) e Giulia Merola (39.15). I due più veloci di Crema nella 10 km sono stati Alessia De Falco e Andrea Giuseppe Zanenga che appartiene alla società organizzatrice Bike&Run.
Plauso a Franco Pilenga e a Elena Ginelli e agli oltre 200 volontari che hanno agevolato il percorso dei 2.000 partenti totali. Sul palco della nuova piazza Garibaldi si sono susseguite le premiazioni alla presenza del sindaco Stefania Bonaldi (che nella 21 km ha portato a casa un più che onorevole 1.57!), del delegato allo sport Walter Della Frera e di Massimiliano Aschedamini per il Panathlon e Laura Franceschini per il Rotary.

PHOTOGALLERY