CREMA – Domani il concerto della Banda di Ombriano pro Lilt

Sono 15 anni che la Banda G. Verdi di Ombriano-Crema apre la sua stagione bandistica con uno dei concerti più importanti dell’intero anno musicale della città, quello dedicato alla Lilt – Delegazione Crema. E, ancora una volta, la sinergia si rinnova: Prendi nota, concerto per la prevenzione si terrà oggi, sabato 9 novembre, ore 21, al Teatro San Domenico ed è finalizzato alla raccolta fondi per la preziosa attività della Lilt – Crema che, ricordiamo, gestisce, in collaborazione con l’Ospedale Maggiore, ambulatori di senologie, dermatologia, ecografie e visite specialistiche  cui si può accedere gratuitamente, anche se un’offerta libera è sempre bene accetta e, a nostro parere, doverosa per sostenere l’eccellente lavoro svolto dai volontari Lilt. L’evento, perché di questo si tratta, è stato presentato mercoledì pomeriggio presso la sede della Banda da Giovanni Belloni, presidente, del corpo bandistico, Andrea Cortesini, presidente Lilt-Delegazione Crema, Francesca Bonati, vice, Violetta Prando per la Banda, Emanuela Nichetti, assessore alla Cultura del Comune e dallo scrittore Lauro Zanchi che ha scritto una raccolta di suoi racconti appositamente per Lilt: “Quando abbiamo avviato questa collaborazione – ha chiarito Zanchi – ho pensato a questi scritti, raccolti sotto il titolo La confluenza del dare. Il volume verrà proposto a offerta libera la sera del concerto. Tutte le offerte saranno devolute alla Lilt”. Un gesto importante per sostenere l’attività di questa preziosa associazione che “ogni anno chiude i conti in regola” ha sottolineato Cortesini, ma che negli sostenitori, in particolare, nel corpo bandistico G. Verdi, trova una fonte essenziale per far proseguire la sua attività. “Mi mancava la Banda – ha aperto Nichetti – sono convinta che il concerto che terranno in teatro sarà fantastico e per più di una ragione”. Scorrendo il programma, illustrato nei dettagli da Belloni (la direttore Eva Patrini, momentaneamente indisposta era assente), in effetti, le premesse per una eccellente serata di musica ci sono tutte: due parti, la prima di classica con una novità assoluta per la Banda, La vedova allegra, dall’omonima operetta, che  sarà proposta dopo titoli quali Cavalleria leggera, Coro dei gitani, La bella addormentata etc… Dopo la pausa, durante la quale Zanchi – disponibile anche per il firma copie – presenterà il suo libro, si svolgerà la seconda parte, più leggera con tributi a Morricone, a Sinatra e molto altro. Una serata da non perdere per chi ama la bella musica e le giuste cause.