MEDITERRANEA – Due date per conoscere questa realtà

In un momento in cui le Ong e il loro operato sono “mal viste”, è necessario far luce sulla verità. Ed è proprio questo che il gruppo Mediterranea di Crema vuole fare nella due giorni in programma questo weekend in città. “Gli eventi del 9 e 10 novembre (oggi e domani, ndr) assumono una rilevanza molto importante per comprendere cosa sta accadendo nel mondo”, ha dichiarato il vicesindaco e assessore al Welfare, Michele Gennuso durante la conferenza stampa di lunedì pomeriggio presso la galleria del palazzo comunale. Ha così ribadito l’importanza che tutti si assumano la propria responsabilità, non facendo slogan sull’immigrazione e non pensando che sia un problema solo di alcuni.  

INCONTRO, CENA E CONCERTO

Alla presentazione sono intervenuti anche Paolo Losco e Alessio Manganuco per illustrare nel dettaglio il programma della manifestazione. Sabato, dalle ore 18 presso Arci Ombriano, alla presenza del sindaco Stefania Bonaldi si svolgerà un incontro dal titolo Cos’è Mediterranea, come è nata e perché. “La Mediterranea non è una Ong, non è un’azione governativa. Si tratta di una piattaforma di persone e di associazioni – come ha spiegato Losco –. È nata quando le Ong sono state messe in dubbio. Continuava a persistere la necessità di testimoniare, denunciare e monitorare la situazione del mar Mediterraneo, la terra di nessuno”.
A intervenire saranno l’armatore di Mediterranea Alessandro Metz, il responsabile nazionale sistema accoglienza richiedenti asilo e rifugiati Arci Walter Massa, il presidente Coopi Claudio Ceravolo (ex sindaco di Crema). Paola Vailati, ex assessore cittadino, invece, indosserà le vesti di moderatrice. A seguire appuntamento con la cena di solidarietà (prenotazioni chiuse per il tutto esaurito) e dalle ore 22 un po’ di musica con il concerto di Alessandro Sipolo.  

DOMENICA APPUNTAMENTO CON INCONTRI E MOSTRA FOTOGRAFICA

Domenica, invece, presso l’Arci di Santa Maria della Croce si parlerà de Le missioni in mare di Mediterranea attraverso una mostra fotografica: inaugurazione alle 15, e incontro con la volontaria Cecilia Sarti Strada e il capo missione Mediterranea Erasmo Palazzotto. “Sarà anche un’occasione per comprendere a fondo il significato di accoglienza in Italia”, precisano gli organizzatori. A moderare sarà Losco e, tra il pubblico  Gennuso ha assicurato la sua presenza. A seguire un apericena di solidarietà. In tal caso è ancora possibile prenotare chiamando il 348.4084821, oppure scrivendo a mediterraneacrema@gmail.com.
“I due momenti conviviali sono occasioni per raccogliere più fondi possibili e adesioni”, ha concluso Manganuco, non prima però di aver ringraziato tutte le realtà coinvolte nella manifestazione.